Equitazione: Stefano Brecciaroli campione italiano di completo

oa-logo-correlati.png

È Stefano Brecciaroli il nuovo campione italiano assoluto e interforze del completo. L’appuntato scelto in sella a Apollo V/D Wendy Kurt Hoev si è imposto nel concorso di Monteliberti, davanti all’amazzone spagnola Maria Pineda, ma soprattutto ai connazionali Marco Biasia e Giovanni Ugolotti.
Si è dovuta invece accontentare del secondo posto l’Italia nella Fei Nations Cup, superata dalla Spagna dopo aver concluso le prime due prove in testa. Fatale per i binomi Azzurri è stato il salto, che ha permesso agli iberici di conquistare il primo posto. Terza la Svizzera.
Continuano invece a ottenere risultati positivi gli italiani impegnati a Barcellona. Nell’ultima giornata del Concorso internazionale di salto ufficiale che si è svolto in terra catalana, Roberto Arioldi ha confermato l’ottimo momento di forma dopo il secondo posto centrato il 21 settembre nella prova 1,60 metri in due manches. Il cavaliere italiano si è piazzato ottavo nella 140 a fasi consecutive, montando Upsilon Van Het Gravenhof, con un percorso netto nella seconda fase chiuso in 28”72 secondi. Nella 145 a tempo il portacolori Azzurro è arrivato invece quinto su Utile, in 59”71 secondi.
Il 22 settembre è stato il giorno di Luca Marziani e di Nontender, secondi nella Winning Round misurata su 145-150, con un percorso netto concluso in 45”83. Marziani è stato capace di lasciarsi alle spalle il britannico John Whitaker su Lord of Arabia e il campione francese Michel Robert, in sella a Oh D’Eole.
La squadra italiana si è piazzata terza nella classifica finale della FEI Promotional League, dominata dai padroni di casa della Spagna che si sono assicurati la promozione in Top League, ammesso che rimanga la distinzione tra le due categorie e non venga invece aperto il circuito Nations Cup.
Intanto continua lo spettacolo in terra senese, a Bagnaia. E continua a suonare l’inno di Mameli, che dopo il successo nel Trofeo Cavallo Magazine, categoria d’apertura del CS1* con gara misurata su una 120 a fasi consecutive, Guido Franchi e Garua si sono ripetuti il giorno dopo, nella prova Monrif Hotels, categoria 120 mista.
La vittoria è arrivata grazie a un eccellente doppio netto chiuso in 29”38.
Ancora successi italiani, con il binomio targato Roberto Turchetto-Jessica du Bois, che si è imposto nel Trofeo Monte Paschi di Siena (130 mista).
Il 21 settembre era arrivato anche il successo dell’appuntato Massimo Grossato, in sella a Liceo, nel Trofeo Boheringer, categoria 135 mista.

 

Gabriele Lippi

redazione@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top