Pallamano: la presentazione del campionato di A1

oa-logo-correlati.png

Prenderà il via questo fine settimana la prima giornata del nuovo torneo di Prima Divisione di pallamano maschile con delle grosse novità. La FIGH ha previsto infatti una nuova struttura che ha tenuto conto della necessità di ridurre le spese di gestione dei campionati e facilitare l’organizzazione delle società. Saranno 32 le squadre che parteciperanno al campionato, suddivise in tre gironi: undici nel girone A, dieci nel girone B e undici in quello C.
La formula del campionato prevede una Regular Season con andata e ritorno, i play-off a cui accederanno le prime tre dei gironi A e C e le prime due del girone B.
I piazzamenti al termine del girone d’andata delineeranno i team che parteciperanno alla Final Four di Coppa Italia: si qualificano le prime dei tre gironi più una seconda, scelta mediante un sorteggio.

A seguire la composizione dei gironi:

Girone A: Loacker Bozen, Trieste, Forst Brixen, Parma, Indata Meran, Metallsider Mezzocorona, Cassano Magnago, Pressano, Emmeti Group, Solarplus Rovereto, Estense Ferrara
Girone B: Bologna, Carpi, Sassari, Romagna, Cingoli, Nuova Era Casalgrande, Castenaso, Ambra, Luciana Mosconi Dorica, Apuania Farmigea
Girone C: Geoter Gaeta, Semat Fondi, Conversano, CUS Chieti, CUS Palermo, Noci, Junior Fasano, Putignano, TeknoElettronica Teramo, Lazio, Città Sant’Angelo

Passiamo all’analisi dei tre gironi:

GIRONE A

Il Girone A è sicuramente quello più difficile, con i Campioni d’Italia del Bolzano che se la vedranno con Pressano, Bressanone,Trieste e Merano per la lotta per il primo posto e le ex-A1 Cassano Magnago e Merano ad impensierire le squadre favorite. Insomma un girone tutt’altro che facile che garantirà emozioni a non finire.

 

GIRONE B 

Nel Girone B fari puntati su Handball Carpi e Romagna Handball, con SassariAmbra possibili outsiders. Casalgrande e Bologna cercheranno anche quest’anno di conquistarsi la tranquilla salvezza acciuffata l’anno scorso. L’Ancona Luciana Mosconi Dorica già da un paio di anni sta puntando molto sugli atleti locali: la partenza di Polito ha fatto mancare un pezzo storico alla squadra dorica che ha comunque mostrato un ottimo gioco con i veloci atleti locali lo scorso anno. La formazione marchigiana, nel complesso, ha come primo obiettivo la salvezza.
L’Apuana Farmigea, che ha vinto l’A2 l’anno scorso, si pone come società ambiziosa e non vuole sfigurare nella massima serie, il gruppo è lo stesso dell’anno scorso e punterà alla permanenza in massima serie.
Ultime due squadre del girone sono il Cingoli e il Castenaso. I marchigiani puntano a far esperienza ai loro giocatori, tutti locali. Mentre i Pirati del Castenaso si presentano con un gruppo rinnovato, in cui trovano ampio spazio parecchi giovani ed atleti con più rodaggio.

GIRONE C

Saranno 11 le squadre al via nel Girone C. Favorite d’obbligo sono le due pugliesi: Planetwin 365 Conversano e Junior Fasano. Il Conversano è reduce da un periodo di gloria con scudetti e trofei vinti. La squadra a disposizione di Mister Trapani è stata ridimensionata visti alcuni addii di lusso, ma l’ossatura rimane forte e i presupposti per continuare a far bene sono alti. I fasanesi sono reduci dalla sconfitta in Supercoppa; la rosa è rimasta quella dell’anno scorso ad eccezione di due partenze, con la formazione di partenza molto valida e composta da giocatori di talento come Giannoccaro e Messina.
Altra squadra da alta classifica è la Semat Fondi, che da qualche anno sta portando avanti un progetto di vertice con lo stesso gruppo dell’anno scorso con il solo innesto di Djordjievic a dare qualità.
Nonostante l’esodo massiccio dei componenti dello scorso anno, la Pallamano Noci è stata ristrutturata e ridimensionata: più spazio ai giovani a cui vengono affiancati elementi più esperti.
Dopo l’ottimo campionato dell’anno scorso, Lazio e Città S.Angelo tenteranno di ripetersi anche quest’anno. Punteranno alla salvezza il Teknoelettrica Teramo e il CUS Chieti, le quali hanno rinforzato le loro squadre con degli ottimi acquisti.
Chiudono il girone il CUS Palermo, il Putignano e la Geoter Gaeta: anche per loro l’obbiettivo minimo da raggiungere è la salvezza mostrando un buon gioco.

 

michelepio.pompilio@olimpiazzurra.com

foto tratta da figh.eu

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top