Baseball, World Classic 2017 – Italia, ora la missione Venezuela. Sfida cruciale ai Cafeteros delle Stelle, gli azzurri cercano l’impresa

Baseball-Europei-Italia-Duck-Foto-Press.jpg

L’Italia è pronta per affrontare la prova del nove. Dopo l’epocale vittoria di ieri notte contro il Messico, rimontato da un incredibile 5-9 nell’ultimo inning, gli azzurri questa sera (ore 21.00, diretta tv su Fox Sport e diretta live scritta su OASport) sfideranno il Venezuela. È un match ad altissima intensità, contro una delle grandi favorite del torneo ma che stanotte è letteralmente crollata contro il Porto Rico (11-0).

I sudamericani sono un po’ la bestia nera dell’Italia: i precedenti sono particolarmente sconfortanti come dimostrano gli shut-out rimediati nel 2006 e nel 2009. Due ko rovinosi che vanno repentinamente riscattati, in una partita particolarmente importante per i nostri: una vittoria ci spedirebbe con buona probabilità alla seconda fase a gironi, una sconfitta ci costringerebbe a giocare il tutto per tutto domani sera contro il Porto Rico.

 

I ragazzi di Mazzieri si presentano all’appuntamento più motivati che mai dopo la leggendaria remuntada messa in scena contro i Sombreros, annichiliti nel loro stadio di Jalisco dove questa sera i Cafeteros proveranno a mostrare tutto il loro tasso tecnico.

Sulla carta gli uomini di Omar Vizquel, uno dei grandi del baseball internazionale (11 Gold Glove in carriera), partono con i favori del pronostico ma questa emozionante Italia ha davvero dimostrato di potersela giocare contro tutti e di non dover temere nessuno: in partita secca la nostra formazione è capace di tutto e di fare lo sgambetto anche alle grandi corazzate.

Affronteremo dei nomi altisonanti come Jose Altuve (24 fuoricampo e .338 di median battuta in stagione, eccellente seconda base degli Astros), Carlos Gonzalez (esterno destro particolarmente temibile), il catcher Salvator Perez che milita nei Kansas City Royals ed è stato MVP delle World Series 2015. Fa molta paura il bombardiere Felix Hernandez, un lanciatore potentissimo che può seriamente fare male ai nostri ragazzi, recordman di strikeouts con la casacca dei Seattle Mariners. Tra gli altri anche Miguel Cabrera (408 fuoricampo in carriera e 10 volte All Star man…), batte benissimo anche Martin Pardo (95 homerun).

 

Il roster del Venezuela mette i brividi ma questa Italia ha un cuore immenso e se la giocherà fino in fondo, forte di un gruppo ultra motivato e che non teme davvero nessuno. L’incontro con il Messico ha messo in evidenza le doti dei nostri battitori che possono spuntarla in qualsiasi duello mentre è da rivedere la batteria dei lanciatori: servirà una prestazione più convincente per mettere in difficoltà i nostri avversari e concedere meno valide a una squadra estremamente concreta e che può punirci.

Ci affideremo ai lanci di Alex Maestri, Tommy Layne, Pat Venditte e attenzione a Luis Lugo, pitcher italo-venezuelano, atteso da una sorta di derby personale. Fiducia anche a Thiago Da Silva che può riscattarsi.

John Andreoli è stato l’eroe contro il Messico, gli interni Chris Colabello, Alex Liddi, Drew Maggi, Robe Segedin e l’esterno Brandon Nimmo sono gli altri uomini su cui fare affidamento.

 

Tag

Lascia un commento

Top