Sci alpino, Roberto Nani e Giuliano Razzoli in recupero. Brutto stop per il giovane Pietro Canzio

Razzoli-Sci-Foto-Cattagni.jpg

FOTOCATTAGNI


Buone e cattive notizie dall’infermeria dello sci alpino italiano. Cominciamo da quelle positive. Roberto Nani e Giuliano Razzoli sono in recupero dai rispettivi italiani.

Nani, caduto nel corso di un allenamento in superG a Soelden, aveva riportato una forte contusione alla tibia ed al polpaccio della gamba destra. Le condizioni del valtellinese, che si sta sottoponendo a delle sedute di fisioterapia, sono in netto miglioramento.

Anche Razzoli sta smaltendo il trauma distorsivo-contusivo al ginocchio sinistro: filtra ottimismo sulla presenza del campione olimpico di Vancouver 2010 nello slalom di Levi (Finlandia) in programma domenica 13 novembre.

La nota negativa, invece, è rappresentata dalla rottura del piatto tibiale della gamba destra per il giovane Pietro Canzio, caduto durante un allenamento in Val Senales. Il 18enne azzurro, vincitore di due medaglie alle Olimpiadi Invernali Giovanili di Lillehammer, vede così concludersi anzitempo la sua stagione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top