Sci alpino, Coppa del Mondo: a Levi, senza Kristoffersen, è tutti contro Marcel Hirscher

Hirscher-2015-Campiglio-10-Foto-Cattagni.jpg

Marcel Hirscher (Foto Cattagni)


La Coppa del Mondo maschile di sci alpino riparte da Levi e lo fa con uno slalom. Era tutto pronto per il duello tra Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher ed invece il norvegese non sarà al cancelletto di partenza in Finlandia. Il vincitore dell’ultima coppetta di specialità  ha infatti annunciato che non prenderà parte alla prova a causa di un conflitto con la propria federazione nazionale circa l’esposizione degli sponsor: lo sciatore, infatti, vorrebbe portare il logo del proprio sponsor personale sul casco, mentre i vertici federali vogliono che tutti gli sciatori portino quello dello sponsor della nazionale, l’impresa di telecomunicazioni Telenor.

Senza Kristoffersen, la gara diventa un “tutti contro Marcel Hirscher”. L’austriaco è il grande favorito e vuole centrare subito la prima vittoria stagionale, dopo averla sfiorata in quel di Soelden. L’assenza del diretto rivale apre anche alla possibilità di Hirscher di guadagnare subito terreno prezioso sia in classifica generale che in quella di slalom.

La concorrenza nei confronti di Hirscher è comunque molto ampia. Proprio la prova di ottobre sul Rettenbach ha confermato l’ottimo stato di forma di Alexis Pinturault e Felix Neureuther. Il francese ha vinto a Soelden e si presenta anche a Levi con grande fiducia ed è già salito sul gradino più alto del podio in carriera tra i rapid gates. Il tedesco, invece, ha chiuso terzo nell’esordio di Coppa in gigante, ma anche in slalom è subito pronto a prendersi il palcoscenico principale.

Altri possibili protagonisti possono essere lo svedese Andre Myhrer, già vincitore a Levi nel 2012, ed il russo Alexander Khoroshilov. Tra i possibili outsider si possono inserire anche il norvegese Sebastian Foss-Solevaag, il tedesco Fritz Dopfer ed il francese Julien Lizeroux.

Ovviamente in questo gruppo vanno anche inseriti gli azzurri. Purtroppo Levi è una pista che non è molto amata dai nostri slalomisti. Stefano Gross e Giuliano Razzoli addirittura non hanno mai chiuso tra i primi dieci in Finlandia e il miglior risultato tra i sette convocati è quello di Manfred Moelgg, quarto nel 2012. Gross comunque resta la carta principale della squadra azzurra, anche perchè Razzoli e Patrick Thaler sono reduci da infortuni che hanno rallentato la preparazione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FOTO CATTAGNI

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top