Ginnastica, vietato il triplo salto avanti-indietro! Troppo pericoloso per la salute. Eseguito alle Olimpiadi 2016

simone-biles-finale-all-around-mondiali.jpg

La Federazione Internazionale di Ginnastica ha deciso di proibire l’esecuzione del triplo salto (avanti o indietro) al volteggio durante il prossimo quadriennio. È questa la scelta operata dalla Commissione Tecnica di ginnastica artistica maschile, presa dopo le Olimpiadi di Rio 2016. Venne eseguito dall’ucraino Igor Radivilov (appoggiò i glutei in atterraggio durante la Finale di Specialità).

L’elemento è stato ritenuto troppo pericoloso e in grado di arrecare gravi danni alla salute dei ginnasti. Se ne riparlerà probabilmente solo dopo Tokyo ma è certo che per quattro anni non vedremo questo estremismo.

Si è parlato solo di uomini in quanto le ragazze, per ovvi motivi fisici, non si sono ancora spinte a tanto ma è chiaro che anche loro non potranno portarlo in gara. Non è la prima volta che certi elementi vengono proibiti: il più celebre rimane il salto Thomas che venne vietato alle ragazze dopo il grave incidente in cui incappò Elena Mukhina.

 

 

Lascia un commento

Top