Ginnastica, Memorial Gander 2016 – Trionfo di Angelina Melnikova e Oleg Verniaiev, Principi ultimo

Angelina-Melnikova.jpg

Angelina Melnikova ha dominato la 33esima edizione del Memorial Gander, prestigioso meeting di ginnastica artistica svoltosi questa sera al PalaPenz di Chiasso (Svizzera).

La tradizionale kermesse autunnale, una delle ultime gare stagionali, è stata stravinta dalla 17enne russa che rientrava in pedana dopo aver conquistato la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016. La più promettente atleta della scuola dell’Est non ha avuto particolari difficoltà a totalizzare 42.800, rifilando due lunghezze di distacco alle avversarie che sono salite sul podio accanto a lei: l’olandese Eythora Thorsdottir (40.950) e la venezuelana Jessica Lopez (40.700).

Angelina ha spaccato in due la gara con il suo eccellente esercizio alle parallele asimmetriche (14.750, 6.3), in precedenza aveva commesso delle sbavature alla trave (13.150, 5.8) dopo aver piazzato un ottimo dty al volteggio (14.900). Ricordiamo che le ragazze hanno gareggiato su tre attrezzi a scelta.

 

Al maschile trionfo meritatissimo e schiacciante di Oleg Verniaiev, vicecampione olimpico nel concorso generale. L’ucraino, che a Rio 2016 ha battagliato alla pari con Sua Maestà Kohei Uchimura, non ha avuto problemi a dominare la competizione, portandosi a casa il successo con un perentorio 60.800. Strepitoso il 16.150 (7.2) con cui, da vero Campione Olimpico di specialità, ha sverniciato le parallele pari. Bene anche il 15.350 al volteggio, 14.850 agli anelli e 14.450 al cavallo con maniglie. L’olandese Bart Deurloo (57.700) e l’ucraino Igor Radivilov (57.050) completano un podio di qualità su cui a sorpresa non è salito il blasonato Marian Dragulescu (57.050).

Paolo Principi ha commesso alcune imprecisioni al corpo libero (13.900), è caduto al cavallo con maniglie (13.850) e al volteggio si è fermato a 13.250. Il totale di 41.000 relega l’azzurro all’undicesimo e ultimo posto in classifica. Gli uomini hanno gareggiato su quatto attrezzi a scelta (non Principi che non si è qualificato alla finale).

Domenica si disputerà la seconda e ultima gara del programma elvetico di fine anno: la Swiss Cup, gara a coppie miste a cui l’Italia non parteciperà.

 

Lascia un commento

Top