Volley femminile, Mondiale per Club – Casalmaggiore all’arrembaggio! Le Campionesse d’Europa vogliono la Finale, sfida al Volero Zurigo

PomiCasalmaggiorecelebrate-1.jpg

Alle 13.30 Casalmaggiore scenderà in campo per un nuovo appuntamento con la storia. Le Campionesse d’Europa saranno impegnate a Manila (Filippine) nella semifinale del Mondiale per Club 2016 di volley femminile: dopo aver vinto la Champions League qualche mese fa, le ragazze in rosa affronteranno il Volero Zurigo nell’incontro che metterà in palio un posto per la Finale che domani assegnerà il titolo iridato.

Un altro gradino da scalare per Valentina Tirozzi e compagne, capaci di fermare davanti alla tv un piccolo paese sempre più innamorato della sua Pomì. Le casalesche si sono qualificate a questo appuntamento per il rotto della cuffia, dopo aver sconfitto il Rexona Rio de Janeiro al tie-break e annullando anche dei match-point che avrebbero escluso il sestetto di coach Caprara dalla contesa. L’avventura nel girone eliminatorio, iniziata con un netto ko contro le Campionesse del Mondo e poi concluso con una facile vittoria sulle padrone di casa, è stata tutt’altro che semplice ma ora si riparte da zero e con il trofeo sempre più a portata di mano.

Dall’altra parte del tabellone si giocherà il derby turco tra l’Eczacibasi di Barbolini (l’uomo capace di portare Casalmaggiore sul tetto d’Europa) e il VakifBank di Guidetti, la squadra sconfitta dalla Pomì nella leggendaria Finale di Montichiari. Suona come un amarcord, anche se a pochi mesi di distanza. Cambia solo, si fa per dire, l’avversaria della semifinale: c’è il team svizzero, invitato a questo Mondiale con una wild card, al posto della Dinamo Kazan.

 

Casalmaggiore dovrebbe schierare il sestetto tipo con Carli Llyod in cabina di regia (la statunitense è stata tenuta a riposo nell’ultimo incontro della Pool A), Samanta Fabris opposto, capitan Valentina Tirozzi e Lucia Bosetti di banda, Lauren Gibbemeyer e Jovana Stevanovic al centro, Immacolata Sirressi il libero. L’emozione sarà a fior di pelle ma le ragazze di coach Gianni Caprara, Campione del Mondo lo scorso anno alla guida dell’Eczacibasi, non dovranno farsi minimamente intimorire. Servirà tanto cuore, un gioco al tempo stesso aggressivo e accorto, grandi difese e tanta pazienza nei probabili scambi lunghi.

 

Il Volero Zurigo è una squadra con i controfiocchi, ormai da diverse stagioni al vertice del volley continentale. In Champions League fanno sempre bella figura, nelle ultime tre stagioni sono arrivate ai quarti di finale ma nel momento clou non sono riuscite a compiere il salto decisivo verso la gloria.

Campionesse di Svizzera incontraste dal 2010, le ragazze di coach Zoran Terzic (CT della Serbia femminile argento alle Olimpiadi di Rio 2016) hanno partecipato alle ultime due edizioni del Mondiale per Club ma questa volta puntano decisamente al bersaglio grosso, soprattutto dopo che hanno vinto la Pool B sconfiggendo il blasonatissimo VakifBank Istanbul di coach Guidetti che le aveva eliminate nell’ultima rassegna continentale.

È una squadra decisamente solida e compatta, coesa nei vari fondamentali e con un interessante gioco difensivo trascinato dall’opposto Olesia Rykhliuk. Le stelle sono però la palleggiatrice Fabiola, rientrata alla grande dalla maternità e che ha preso parte agli ultimi Giochi Olimpici con il Brasile, e Foluke Akinradewo, formidabile centrale statunitense. Attenzione anche a Silvija Popovic, libero titolare della Serbia. La capitana è Natalya Mammadova.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top