Italia, sei una POTENZA TOTALE! Olimpiadi e Paralimpiadi trionfali, riscritta la storia

bandiera-italiana.jpg

Nell’alveo delle potenze sportive mondiali a tutto tondo c’è anche l’Italia. Rio de Janeiro rimarrà scolpita come una pietra miliare della già gloriosa storia del nostro Paese. 

Abbiamo vissuto oltre un mese di gare entusiasmanti, zeppo di trionfi ed emozioni. Se il piazzamento tra le magnifiche prime dieci alle Olimpiadi non rappresenta altro che una succosa consuetudine da 20 anni a questa parte, a strabiliare è stato il risultato delle Paralimpiadi. Con 10 ori e 39 podi complessivi, l’Italia è tornata a fare capolino nella top10 dopo 44 anni! Un risultato eccezionale, ma non sorprendente, tenuto conto di come la selezione tricolore potesse contare su un numero ragguardevole di campioni eccezionali.

Siamo dunque una potenza olimpica e paralimpica. Una potenza totale dello Sport con la s maiuscola. Solo sei nazioni hanno conquistato la top10 sia alle Olimpiadi sia alle Paralimpiadi di Rio 2016: Cina, Stati Uniti, Gran Bretagna, Australia, Germania e Italia. Il meglio del meglio, l’eccellenza pura. Non ce l’hanno fatta, tra le altre, Giappone, Francia, Corea del Sud, Olanda, Brasile, Nuova Zelanda…Un’impresa superlativa per il Bel Paese, oltretutto concretizzatasi appena tre volte in passato: nel 1960 (quando l’Italia giunse prima nel medagliere paralimpico), nel 1964 e nel 1972.

In Brasile sono state riscritte nuove pagine di una storia plurisecolare che non cessa di aggiornarsi con nuove imprese. Ora bisogna guardare avanti per provare a fare sempre meglio. E’ stata un’Italia vincente, ma è stata anche l’Italia dei giovani. Basile, Rossetti, Garozzo, Paltrinieri, Bebe Vio, Bocciardo, Morlacchi e tanti altri, atleti ancora all’inizio di un ciclo.

Per un’Italia competitiva ed in ascesa, le Olimpiadi di Roma 2024 rappresenterebbero la ciliegina sulla torta per pianificare obiettivi sempre più ambiziosi. Politica permettendo… Archiviata trionfalmente un’estate da ricordare, è già tempo di proiettarsi sulle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali del 2018. Anche lì, dopo le ultime edizioni poco brillanti, esistono i presupposti per tornare a ruggire.

federico.militello@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top