Ciclismo, Europei Plumelec 2016: un’Italia ambiziosa verso la prova in linea U23

12043192_889173277785503_1807638995999218470_n-e1443450263291.jpg

Si svolgeranno a Plumelec, in Bretagna (Francia) dal 14 al 18 settembre i Campionati Europei di ciclismo su strada che vedrà, tra le altre gare, anche la prova in linea riservata agli uomini Under 23 che si disputerà sabato 17.

Quella che si presenta all’appuntamento continentale è certamente un’Italia ambiziosa. Pur non essendo tra i grandi favoriti, infatti, i ragazzi convocati dal CT Marino Amadori hanno delle buone chance per togliersi tante soddisfazioni.

La punta di diamante è senza dubbio Simone Consonni (Team Colpack) che definisce la squadra “forte e agguerrita”. “L’appuntamento continentale è stato ben preparato.precisa il corridore lombardo – Il percorso mi si addice ma dovremo comunque valutare già dalle prime fasi della gara come potrebbe svilupparsi” 

Andiamo, dunque, a vedere nel dettaglio quali saranno gli azzurri impegnati nella corsa in linea Under 23.

Vincenzo Albanese: salernitano di nascita ma toscano d’adozione, è il vincitore del Trofeo Matteotti 2016 svoltosi in quel di Pescara. Il 19enne della Hopplà Petroli Firenze vanta nel suo palmarès anche una tappa del Giro d’Austria, un GP Liberazione e un Trofeo Edil C (tutti successi arrivati quest’anno).

Giovanni Carboni: corridore dell’Unieuro Wilier Trevigiani (licenza Continental), il 21enne marchigiano sarà certamente un punto di riferimento molto importante per la squadra soprattutto in fuga, il suo punto forte. Tra i risultati stagionali troviamo un secondo posto al Campionato Italiano crono junior e una terza piazza nella cronometro della Settimana Internazionale Coppi e Bartali.

Simone Consonni: su strada è Campione Italiano nella prova in linea under 23; su pista ha vinto il titolo nazionale nello scratch, nell’omnium e nell’americana (con Francesco Lamon). Sono statistiche che bastano a far capire chi è Consonni e perché sia lui il capitano della squadra azzurra. Chissà che per l’atleta classe ‘94 non possa arrivare qualcosa di importante a livello internazionale.

Filippo Ganna: autentico fenomeno del vivaio italiano, nel marzo scorso si è laureato Campione del Mondo nell’inseguimento individuale. Nell’agosto scorso ha preso parte ai Giochi Olimpici sulla pista di Rio dove, con il quartetto dell’inseguimento a squadre, ha realizzato il record nazionale concludendo la prova al 6° posto. Pistard dal talento indiscutibile, capace di togliersi grandi soddisfazioni anche su strada come il titolo di Campione Italiano nella crono junior nel 2014 e nella cronometro U23 nel 2016.

Filippo Rocchetti: in forza al Team Zalf Euromobil Désirée Fior, nel 2016 il marchigiano residente a Montecassino (MC) ha ottenuto un settimo posto al GP Liberazione mentre è andato a podio (3°) nella gara in linea del Campionato Italiano.

Andrea Vendrame: compagno di squadra di Rocchetti, possiede doti da scalatore. Tuttavia, tra i suoi risultati stagionali non si trovano vittorie: due secondi posti (al GP Città di Felino e al Giro del Casentino) conquistati nel mese di agosto sono i suoi piazzamenti di maggior spicco.

La squadra di Marino Amadori si presenta, dunque, a questo appuntamento europeo con un gruppo di ragazzi completi (si veda, per esempio, l’alternanza strada/pista dei vari Consonni e Ganna), in alcuni casi già con esperienze internazionali alle spalle e, comunque, con un potenziale che speriamo riescano a esprimere nel migliore dei modi proprio durante l’Europeo di Plumelec.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.bernardi@oasport.it

Foto: Pagina Facebook Simone Consonni

Tag

Lascia un commento

Top