Triathlon, Olimpiadi Rio 2016: il percorso (impegnativo) di Fort Copacabana

copacabana.jpg

I 55 triatleti e le 55 triatlete – in rappresentanza di ben 42 nazioni – che saranno impegnati nelle gare olimpiche di Rio 2016 affronteranno un percorso decisamente tosto e per certi versi atipico, vista l’importanza universalmente riconosciuta della competizione in questione. Vediamo come sarà strutturato e dove si snoderà.

La prova di nuoto in acque libere si svilupperà in un unico “giro” da 1500 metri, in concreto, una sorta di prova “in linea” che potrebbe pericolosamente allungare il gruppo fin dal segmento iniziale di gara. Il tuffo dei protagonisti nell’elemento primigenio brasiliano e la delicatissima T1 (transizione nuoto-bici) avverranno con vista-spiagge di Fort Copacabana: una delle cornici ambientali più belle al mondo al servizio dello spettacolo dei Tre Sport, insomma…

I quaranta chilometri in bici verranno macinati su un circuito piuttosto impegnativo (come d’altronde capitato ai “colleghi” del ciclismo su strada…) di 5 km da ripetere 8 volte. Infine, la corsa; essa andrà in scena su di un percorso lungo 2,5 km da percorrere 4 volte. Non si tratterà di comode distese 100% pianeggianti, sia chiaro…

Location da favola, campo gara per veri duri: nuotatori, ciclisti e podisti (racchiusi in un unico atleta) di tutti i 42 Paesi in ballo, a voi!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top