Scherma, Olimpiadi Rio 2016: tabellone infernale per le azzurre

Irene-Vecchi-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

La sciabola femminile tra tutte le armi era quella dove l’Italia riponeva le minori speranze di medaglia e il sorteggio del tabellone della prova olimpica di Rio 2016 non ha certamentato aumentato le possibiltà. Urna davvero nefasta per le tre azzurre (Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Rossella Gregorio), che avranno agli ottavi un accoppiamento quasi impossibile da superare.

Andiamo con ordiene e partiamo analizzando la parte alta dove si trova la numero uno del mondo, la russa Sofya Velikaya. La principale favorita per la medaglia d’oro attende ai sedicesimi la vincente del match fra la polacca Jozwiak e la brasiliana Baeza Centurion, poi agli ottavi ecco il possibile incrocio con Irene Vecchi, anche se per l’azzurra l’esordio con la francese Charlotte Lembach non sarà per niente semplice.
L’ipotetico quarto di finale per Velikaya dovrebbe essere contro Ceciclia Berder; mentre l’eventuale semifinale contro una di queste tre sciabolatrici: la cinese Shen Chen, la francese Manon Brunet e dell’ungherese Anna Marton.

Se alla Vecchi è andata male, lo stesso lo si può dire per Rossella Gregorio e Loreta Gulotta. La prima esordirà con l’ucraina Alina Komashchuk, con cui ha perso ai Mondiali lo scorso anno. In caso di vittoria la campana dovrebbe trovare con ogni probabilità un’altra ucraina ma questa volta ancora più forte, visto che si tratta di Olga Kharlan, numero due del ranking.
Per Loreta Gulotta subito l’esperta polacca Alexandra Socha e poi eventualmente la sfida con la coreana Jiyeon Kim, campionessa olimpica in carica. L’eventuale scontro tra Kharlan e Kim è certamente un quarto di finale emozionante e vibrante e poi chi vince troverebbe quasi sicuramente Mariel Zagunis, che sembra avere la strada spianata verso la semifinale.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top