Pallanuoto, Olimpiadi Rio 2016: Sukno mostruoso, Italia-Croazia 7-10. Secondo posto nel girone che si avvicina

Pallanuoto-Settebello-Tempesti2-Renzo-Brico.jpg

Un piccolo passo indietro, dopo tre incontri giocati al top. La quarta giornata del torneo di pallanuoto maschile alle Olimpiadi di Rio combacia con la prima sconfitta della nazionale italian: il Settebello si è arreso al termine di una partita tiratissima in una piscina Maria Lenk in condizioni tutt’altro che ideali (pioggia battente) al cospetto dei campioni olimpici in carica della Croazia per 10-7. Italia non perfetta oggi, soprattutto nella seconda fase di gara: è mancato qualcosa agli azzurri soprattutto in chiave realizzazione con l’uomo in più. La sconfitta odierna sta a significare il sorpasso in classifica da parte dei ragazzi di Tukac nel girone B: si prospetta il secondo posto per gli azzurri che dovranno comunque battere gli Stati Uniti nell’ultimo incontro del preliminare.

Primi minuti di gara davvero in totale equilibrio: alla rete di Buslje dopo soli 40” ha risposto il solito Figlioli con una bordata delle sue a uomini pari. Lo spettacolo cresce nella seconda frazione: arrivano molti botta e risposta, tutti di marca recchelina, con i croati a segno due volte con Sukno e gli azzurri in rete con Fondelli (rigore) e Bodegas. Sul finale di tempo ha prevalso la Croazia con le reti di Setka e Jokovic ai quali ha risposto Nora. La tensione è salita dopo metà gara: colpi proibiti, proteste e moltissime espulsioni a riscaldare gli animi dei giocatori in acqua. In questi otto minuti il Settebello ha potuto assistere al Sukno show: addirittura una tripletta per l’attaccante della Pro Recco, praticamente perfetto dai cinque metri. Vani gli sforzi azzurri, a segno con N. Presciutti e Gallo. Lo stesso mancino siciliano ha accorciato le distanze nell’ultima frazione, ma prima Bukic e poi Buric hanno chiuso la strada a Tempesti e compagni.

Italia-Croazia 10-7

Croazia: Pavic , Buric 1, Petkovic , Loncar , Jokovic 1, Bukic 1, Macan , Buslje 1, Sukno 5, Krapic , Setka 1, Garcia Gadea , Bijac . Coach. Tucak

Italia: Tempesti , F. Di Fulvio , N. Gitto , Figlioli 1, Fondelli 1, Velotto , Nora 1, Gallo 2, C. Presciutti , Bodegas 1, Aicardi , N. Presciutti 1, Del Lungo . Coach. Campagna

Arbitri: Koganov (aze), Flahive (aus)

Note:
Parziali 1-1, 4-3, 3-2, 2-1
Superiorità numeriche: Italia 3/8 + un rigore e Croazia 5/11 + un rigore. Usciti per limite di falli Fondelli a 2’24”, N. Presciutti a 4’51” e Mancan a 4’56” del quarto tempo. Ammoniti per proteste i tecnic della Croazia Tucak nel terzo e dell’Italia Campagna nel quarto tempo. Spettatori 1000 circa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

Top