Canottaggio, Olimpiadi Rio 2016: indomabili Abagnale-Di Costanzo, il due senza azzurro in finale

DUE-SENZA-marco-di-costanzo-giovanni-abagnale-2-e1470352479275.jpg

Prestazione da circoletto rosso per il remo azzurro. Giovanni Abagnale e Marco Di Costanzo si esaltano a Rio aggiudicandosi la prima semifinale del due senza. Alla seconda gara insieme il duo campano conferma le ottime sensazioni della batteria rivaleggiando con gli australiani Alexander Lloyd-Spencer Turrin, due che a Rio sono venuti per salire sul podio.

Sul traguardo sono 29 i centesimi di vantaggio della barca tricolore su quella australiana, entrambe all’atto conclusivo insieme ai vicecampioni olimpici francesi Germain Chardin e Dorian Mortelette. Niente da fare per l’Olanda di Roel Braas e Mitchell Steenman, quarta davanti a Stati Uniti e Romania.

A far sognare è anche il tempo degli azzurri, secondo soltanto a quello dei maestri neozelandesi Eric Murray e Hamish Bond. I fuoriclasse kiwi si sono imposti nella seconda semifinale precedendo nettamente Gran Bretagna e Sudafrica. Eliminate Ungheria, Serbia e Repubblica Ceca. Queste dunque le sei finaliste: Italia, Australia, Francia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna e Sudafrica.

1. Italia (Giovanni Abagnale, Marco Di Costanzo) 6.24.26, 2. Australia 6.25.25, 3. Francia 6.26.10, 4. Olanda 6.26.94, 5. USA 6.33.95, 6. Romania 6.48.17

1. Nuova Zelanda 6:23.36, 2. Gran Bretagna 6:26.37, 3. Sudafrica 6:27.59, 4. Ungheria 6:29.12, 5. Serbia 6:31.00, 6. Repubblica Ceca 6:32.85

Foto di Mimmo Perna

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top