Canoa velocità, Olimpiadi Rio 2016: i finalisti del K1 200 metri ai raggi X, Rizza il più giovane in gara

Rizza-Loddo-canoa-foto-federcanoa.jpg

Gli otto finalisti del K1 200 metri. Con i suoi 25 anni Manfredi Rizza sarà l’atleta più giovane in gara. Start in programma alle ore 14:07.

Mark De Jonge: il canadese campione del mondo della specialità nel 2014 e nel 2015 non ha entusiasmato ieri. Bronzo a Londra 2012 il 32enne laureato in ingegneria come Rizza, sarà comunque da tenere d’occhio in corsia esterna.

Manfredi Rizza: outsider in una prova aperta a ogni scenario. L’atleta della Canottieri Ticino cercherà la gara perfetta in una stagione memorabile. Con i suoi 25 anni è il più giovane in acqua.

Ronald Rauhe: 35 anni a ottobre, in bacheca vanta un oro, un argento e un bronzo nel K2 500 metri. Quinto due giorni fa nella barca biposto, cercherà il podio in quella che sarà con tutta probabilità il suo ultimo sprint olimpico.

Maxime Beaumont: in grande condizione, il 34enne francese punta a migliorare l’argento iridato di Milano 2015.

Liam Heath: il britannico ha il compito di difendere il titolo vinto quattro anni fa dal connazionale Ed McKeever. Viste le prove di ieri, impresa possibile.

Stephen Bird: 28enne nato in Sudafrica che gareggia per l’Australia. Per il canguro si tratta del primo grande risultato nella specialità dopo tanti bei piazzamenti nel K2 200 m.

Saul Craviotto: la leyenda spagnola vuole regalarsi un’altra gioia dopo il titolo nel K2 200. Qualora riuscisse a vincere il suo terzo oro olimpico, il 31enne diventerebbe il più titolato della storia olimpica iberica.

Aleksejs Rumjancevs: il velocista sulla carta più debole del lotto. Il 30enne lettone si è comunque tolto la soddisfazione di eliminare il lituano Ignas Navakauskas e l’ungherese Peter Molnar. 

francesco.drago@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top