Volley, Olimpiadi Rio 2016 – Italia, reparto per reparto: i centrali. Birarelli capitano, Piano e Buti al fianco

Birarelli-Volley-Pier-Colombo.jpg

L’Italia è atterrata a Rio de Janeiro e inizia la preparazione in loco che porterà al debutto nel torneo di volley maschile delle Olimpiadi 2016, previsto per domenica 7 agosto contro la Francia.

Gli azzurri hanno importanti ambizioni di medaglia e proveranno anche a sfatare il tabù d’oro, quella medaglia sfuggita anche alla Generazione dei Fenomeni. Analizziamo la nostra Nazionale reparto per reparto, valutando punti di forza e punti deboli. Tocca ai centrali.

 

Emanuele Birarelli è il nostro capitano. Riveste questo ruolo da un paio di stagioni anche se con le parentesi di Dragan Travica (a inizio 2015 prima della Cacciata di Rio) ed Emanuele Buti (durante Coppa del Mondo ed Europei 2015 per infortunio del Bira).

Il centrale di Perugia spicca per esperienza, ha già disputato le Olimpiadi vincendo il bronzo a Londra 2012, si distingue per il suo insidioso servizio flottante e per la capacità di emergere nei primi tempi. Sulla carta dovrebbe essere titolare anche se in stagione ha accusato alcuni acciacchi che gli hanno impedito di essere sempre costantemente al top.

I nostri tre centrali sono sostanzialmente interscambiabili. Matteo Piano è probabilmente l’uomo di maggiore talento, i suoi muri sono estremamente importanti e se dovesse entrare in serie sarebbero dolori per gli avversari. Simone Buti ha steccato alcuni match importanti ma può diventare importante per variare il gioco e per attaccare dal centro, una freccia in più al nostro arco.

 

Lascia un commento

Top