Volley, Olimpiadi 2016 – Cuba rischia l’esclusione da Rio per il caso stupro? Le possibili ripescate

Cuba-volley.jpg

Cuba rischia seriamente l’esclusione dalle Olimpiadi 2016 per quanto riguarda il torneo di volley maschile. Metà Nazionale è infatti in prigione a Tampere (Finlandia) con le accuse di stupro aggravato ai danni di una donna finlandese. Il reato sarebbe stato perpetrato lo scorso weekend in occasione dell’ultima tappa della World League 2016.

Un fattaccio che ha coinvolto ben 4 titolari della formazione caraibica, capace di qualificarsi ai Giochi Olimpici dopo una lunga assenza. La Federazione Internazionale sta seriamente vagliando la possibilità di togliere il pass a cinque cerchi a Cepeda e compagni, considerando la brutta storia in cui sono coinvolti.

Precisiamo che i 6 imputati rimarranno in carcere almeno fino al 26 agosto ed è già certo che non potranno volare a Rio, anche se la FIVB decidesse di soprassedere a un fatto del genere (deve comunque regnare la presunzione d’innocenza).

 

Si parla però di un possibile ripescaggio e si potrebbe arrivare a una decisione clamorosa. Vagliamo le varie ipotesi che verranno prese in considerazione se Cuba non dovesse partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016:

  • Ripescaggio per l’Australia di coach Santilli, quinta nel torneo preolimpico mondiale disputato a Tokyo lo scorso giugno. I Volleyroos sono 13esimi nel ranking mondiale, da un paio di stagioni sono nell’elite mondiale, hanno delle buone individualità come Edgar e Zingel. Sulla carta sarebbe l’opzione tecnicamente più corretta.
  • Ripescaggio clamoroso per Porto Rico, 22esimo nel ranking mondiale ma quarto nel torneo preolimpico nordamericano vinto da Cuba. In questo caso si preferirebbe ridistribuire il posto a una Nazione della medesima zona geografica della squadra esclusa. Porto Rico, che sconfisse l’Italia ai Mondiali 2014 (figuraccia indimenticabile), è arrivato quarto nella manifestazione continentale dietro a tre squadre che sono già qualificate alle Olimpiadi (Cuba, Canada, Messico). Questa pista sembra essere la più caldeggiata!
  • Ripescaggio per la Bulgaria. In questo caso la FIVB guarderebbe il ranking mondiale e ripescherebbe la squadra meglio piazzata che non sia già qualificata ai Giochi: Brasile, Polonia, Russia, Italia, USA, Argentina hanno già staccato il pass ed ecco dunque che subentrerebbero Sokolov e compagni. A seguire ci sarebbero nell’ordine Germania, Serbia, Australia, Giappone. Questa ipotesi è molto lontana dall’attuazione, tra l’altro la Bulgaria è reduce da una pessima World League e ha deluso nel torneo preolimpico europeo.
  • Ripescaggio per il Cile. Ipotesi lontanissima. I sudamericani sono arrivati secondo nel torneo preolimpico mondiale disputato a Città del Messico. Sono 34esimi nel ranking mondiale.
  • La FIVB potrebbe decidere di ripescare un’altra squadra in base ad altri criteri. In questo caso bisogna solo attendere l’eventuale decisione.

 

I due gironi eliminatori delle Olimpiadi 2016, al momento, sono i seguenti:

POOL A: Brasile, Italia, USA, Francia, Canada, Messico

POOL B: Polonia, Russia, Argentina, Iran, Cuba, Messico

 

L’eventuale ripescata sostituirà semplicemente Cuba indipendentemente dal ranking oppure verrà utilizzata la classifica mondiale ridisegnando completamente i due gironi? In questo caso ecco cosa cambierebbe.

IPOTESI 1 (Australia ripescata):

POOL A: Brasile, Italia, USA, Francia, Canada, Messico

POOL B: Polonia, Russia, Argentina, Iran, Australia, Egitto

 

IPOTESI 2 (Porto Rico ripescato):

POOL A: Brasile, Italia, USA, Francia, Canada, Messico

POOL B: Polonia, Russia, Argentina, Iran, Egitto, Porto Rico

 

IPOTESI 3 (Bulgaria ripescata):

POOL A: Brasile, Italia, USA, Iran, Canada, Messico

POOL B: Polonia, Russia, Bulgaria, Argentina, Francia, Egitto

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top