Volley femminile, Olimpiadi Rio 2016 – L’Italia, reparto per reparto: gli opposti. Egonu possibile titolare? Centoni l’esperienza, Diouf esclusa

Paola-Egonu-preolimpico-Italia-volley.jpg

L’Italia è atterrata a Rio de Janeiro e inizia la preparazione in loco che porterà al debutto nel torneo di volley femminile delle Olimpiadi 2016, previsto per domenica 7 agosto contro la Serbia (ore 03.35 italiane).

Le azzurre lotteranno per strappare la qualificazione ai quarti di finale, presentandosi come outsider. Analizziamo la nostra Nazionale reparto per reparto, valutando punti di forza e punti deboli.Tocca agli opposti

 

Sulla carta Nadia Centoni è l’unico opposto di ruolo nella lista delle convocate. Semplicemente perché Serena Ortolani è scalata da schiacciatrice già nelle ultime uscite in azzurro (in prospettiva della prossima stagione con Conegliano) e perché Paola Egonu è, almeno per le statistiche, un posto 4.

Dovrebbe però essere la 17enne l’asso nella manica dell’Italia. Il nostro fenomeno potrebbe tranquillamente partire titolare nel ruolo di bomber, sfruttando al meglio tutta la sua inaudita potenza e sottraendosi dal peso della ricezione, fondamentale in cui è sì migliorata ma dove fatica ancora in maniera importante.

Durante il torneo di qualificazione alle Olimpiadi, giocata a maggio a Tokyo, il nostro CT ha proposto Paola in posto 2, facendola tornare in quello che sarebbe il suo ruolo naturale. Risultati soddisfacenti, come visto anche durante il Grand Prix.

È probabilmente questa la scelta corretta, considerando l’esclusione all’ultimo minuto di Valentina Diouf a cui è stata a sorpresa preferita Nadia Centoni. Veterana della Nazionale ma estremamente deludente nelle ultime uscita, l’esperto opposto potrebbe o partire titolare (e questo comporterebbe un cambio di formazione in casa azzurra) o rendersi utile dalla panchina in caso di necessità. Ha grande esperienza, sa giocare di fino ma con l’Italia ha sempre faticato nel fare la differenza: chissà che non sia la volta buona.

È chiaro che in base a come verrà selezionato il nostro opposto cambierà radicalmente il reparto schiacciatrice con una scelta abbastanza difficile su chi possa affiancare la capitana Del Core.

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top