Triathlon, Olimpiadi Rio 2016: i quattro azzurri in gara ai raggi X

Anna-Maria-Mazzetti-profilo-FB.jpg

Alessandro Fabian, Anna Maria Mazzetti, Charlotte Bonin, Davide Uccellari. Saranno questi i quattro triatleti che rappresenteranno l’Italia a Rio de Janeiro. E l’ordine in cui sono stati presentati non è casuale, perché segue il livello di competitività che potranno esprimere, sulla carta, nelle due gare previste dal programma olimpico, quella maschile e quella femminile.

Il pluricampione italiano Alessandro Fabian, padovano classe ’88, può contare su un palmarès internazionale di tutto rispetto: argento individuale e bronzo in staffetta ai Campionati Europei 2013, oro in staffetta ai Campionati Europei 2014; 10° a Londra 2012. Quest’anno, il simpatico e valido carabiniere veneto ha collezionato questi risultati a livello individuale, negli appuntamenti più importanti della stagione agonistica (World Series e Campionati Europei): 13° ad Abu Dhabi, 16° a Gold Coast, 13° a Città del Capo, 31° a Leeds, 59° ad Amburgo e 4° agli Europei di Lisbona. E’ 29° nel ranking WTS ed a Rio indosserà il pettorale numero 46.

Anna Maria Mazzetti, pluricampionessa italiana, bronzo individuale ai Campionati Europei U23 2010, bronzo individuale ai Campionati Europei 2011, bronzo in staffetta ai Campionati Europei 2013, bronzo individuale ai Campionati Europei 2014, oro in staffetta ai Campionati Europei 2014, argento individuale ai Campionati Europei 2015, è nata a Magenta (MI) il 25 agosto 1988. A Rio, dove la “Fiamme Oro” gareggerà con il pettorale numero 37, ci arriva da 30^ al Mondo, avendo conseguito quest’anno i seguenti piazzamenti in WTS: 9^ ad Abu Dhabi, ritirata a Gold Coast (qui sono iniziati i maledetti problemi di salute della forte triatleta lombarda…), doppiata a Leeds, 12^ ad Amburgo. A Londra 2012, arrivò uno sfortunato 46° posto.

La valdostana “Fiamme Azzurre” Charlotte Bonin, classe ’87 e 44^ a Pechino 2008, in carriera ha vinto tanto, soprattutto in staffetta: pluricampionessa italiana, bronzo in staffetta ai Campionati Europei U23 2006, bronzo in staffetta ai Campionati Mondiali 2007, argento in staffetta ai Campionati Europei U23 2010, argento in staffetta ai Campionati Europei 2010, bronzo in staffetta Campionati Europei 2011, oro in staffetta Campionati Europei 2014. In Brasile ci arriva da 44^ del rank e con questi piazzamenti in WTS: 42^ ad Abu Dhabi, 24^ a Gold Coast, 28^ a Città del Capo, 28^ a Stoccolma, 19^ ad Amburgo. Il suo pettorale olimpico sarà il numero 36.

Infine, Davide Uccellari, compagno di società di Charli Bonin. Il modenese è il più giovane del lotto, essendo nato nel 1991, ma può già vantare anch’egli una partecipazione olimpica (29° a Londra). In Brasile, Uccellari ci arriva da 45° del ranking di World Series, dove quest’anno ha ottenuto: un 26° posto ad Abu Dhabi, un 33° a Gold Coast, un 16° a Stoccolma ed un 55° ad Amburgo. In carriera è stato Campione Italiano sprint 2012, oro in staffetta ai Campionati Europei U23 2012, Campione Italiano U23 2013, bronzo in staffetta ai Campionati Europei 2013. Pettorale n°47 a Rio e una grossa opportunità per accrescere esperienza e “malizia” nei grandi appuntamenti internazionali. Essendo il più giovane dei quattro, può già avviare in Brasile il suo personale cammino verso Tokyo 2020…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Foto: profilo FB Anna Maria Mazzetti

Lascia un commento

Top