Triathlon, Olimpiadi Rio 2016: format e regolamento della competizione a Cinque Cerchi

311645_3518978340602_360946787_n.jpg

Il triathlon ha fatto il suo debutto alle Olimpiadi nel 2000, durante i Giochi di Sydney. Una curiosità: solo la Svizzera è riuscita fin qui a vincere due medaglie d’oro nei Tre Sport a Cinque Cerchi, infatti le altre sei sono state conquistate da sei diverse nazioni (Australia, Nuova Zelanda, Canada, Germania, Regno Unito, Austria).

A Rio de Janeiro, come a Londra quattro anni fa, la gara olimpica di triathlon si svolgerà seguendo il format della prova in linea, senza qualificazioni. I 110 atleti presenti nelle entry list di Copacabana (55 per sesso) partiranno congiuntamente con la prova di nuoto (1,5 km in acque libere, senza vincoli per quanto riguarda lo stile da adottare), proseguiranno poi con il ciclismo su strada (43 km) e chiuderanno le loro fatiche con la corsa (10 km)Il tutto avviene senza soluzione di continuità.

A tal proposito, fondamentali sono i passaggi nelle due “zone di transizione” (T1 nuoto-ciclismo e T2 ciclismo-corsa), che devono avvenire in maniera corretta per evitare di incorrere in penalità. Essendo nato come sport prettamente individuale, sono state dapprima vietate forme di collaborazione tra atleti, come ad esempio il tenere la scia” nella frazione ciclistica. Con l’introduzione del triathlon ai Giochi, questo divieto è stato fatto decadere in tutte le gare organizzate dalla Federazione mondiale (ITU) sulle distanze olimpiche e inferiori. In molte gare amatoriali il divieto invece permane.

In Brasile, il numero dei partecipanti sarà identico a quello di Londra ed ogni nazione sarà rappresentata al massimo da tre atleti nella gara maschile ed altrettante triatlete in quella femminile. Le due prove si svolgeranno separatamente, il 18 e il 20 agosto.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL TRIATHLON A RIO 2016

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top