Triathlon: gli atleti con più partecipazioni e medaglie alle Olimpiadi

Alistair-Brownlee.jpg

I Giochi Olimpici estivi compiranno 120 anni a Rio de Janeiro. Il triathlon sarà appena alla sua quinta presenza: uno sport ancora “in fasce”, se confrontato con l’ultracentenaria vita della creatura a Cinque Cerchi tanto voluta dal barone De Coubertin.

Per quanto riguarda le medaglie complessive vinte tra Sydney 2000 e Londra 2012, solo il canadese Simon Whitfield e il neozelandese Bevan Docherty sono riusciti a salire sul podio più di una volta: un oro e un argento in bacheca, per il primo, un argento e un bronzo, per il secondo. Gli altri tre successi maschili sono andati al neozelandese Hamish Carter (2004), al tedesco Jan Frodeno (2008) ed al britannico Alistair Brownlee (2012), l’unico che in Brasile potrà inseguire lo storico bis olimpico nei Tre Sport.

Tra le donne, invece, 12 medaglie fin qui assegnate nel triathlon olimpico, 12 diverse atlete ad intascarle. Le quattro reginette sono state, nell’ordine: Brigitte McMahon (Svizzera), Kate Allen (Austria), Emma Snowsill (Australia) e Nicola Spirig (Svizzera, la nazione leader del medagliere olimpico del triathlon) la quale, come il maggiore dei fratelli Brownlee nella gara maschile, potrà sognare la doppietta a Cinque Cerchi in quel di Copacabana. Sognare sì, realizzarla sarà parecchio più difficile…

Infine, i record di presenze. Gli elvetici Sven Riederer e Nicola Spirig, il nipponico Hirokatsu Tayama e la spagnola Ainhoa Murúa raggiungeranno a Rio la loro quarta partecipazione ai Giochi. Assieme alla tedesca (non presente nella entry list brasiliana) Anja Dittmer, nessuno ha mai fatto meglio per ciò che concerne le presenze nel triathlon alle Olimpiadi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

 

Lascia un commento

Top