Tour de France 2016: tutto il fascino della volata di Parigi

11800048_10153643349409873_6794103358984257617_n.jpg

Un traguardo prestigioso e ambito come pochi altri, un Mondiale atipico per velocisti che si disputa ogni anno al termine di 20 giorni di sofferenza, salite e lotte contro il tempo massimo. Un premio offerto dagli organizzatori del Tour de France per le ruote veloci che resistono alle fatiche del percorso portando a termine la Grande Boucle.

Il successo è andato André Greipel, una sorta di rivincita dopo 3 settimane opache. Un messaggio importante ad avversari e compagni di squadra in vista del Mondiale, quello vero, di Doha. Il Gorilla è tornato ad alzare le braccia al cielo, vestendo la maglia di campione nazionale tedesco. Un avvertimento a Marcel Kittel, una dichiarazioni d’intenti in vista della prova iridata, dove i due connazionali sono tra i favoriti principali per la maglia arcobaleno. Ai piedi dell’Arco di Trionfo una vittoria che vale molto più del semplice valore nominale e numerico.

Peter Sagan si è arreso, per modo di dire, chiudendo in seconda posizione. Per lui la quinta maglia verde in carriera, un numero impressionante almeno tanto quanto la facilità con cui l’ha conquistata. Un antipasto in vista di Rio 2016, dove gareggerà nella mountain bike, e del Mondiale, dove proverà a difendere la maglia iridata con una nuova maturità e consapevolezza dei propri mezzi.

Festa grande, ovviamente, anche per Chris Froome. Come ormai da tradizione il britannico si è rialzato, sfilando assieme alla squadra sul rettilineo finale. Riconoscenza per i proprio compagni, poi parole sentite verso la Francia in merito alle note vicende legate al terrore che hanno colpito Nizza proprio durante la corsa a tappe più importante del mondo. Un corridore e un uomo che vive in una dimensione, in gara e fuori, accessibile solo a lui, da annoverare tra i campionissimi del ciclismo moderno in attesa che tutti si rendano conto della grandezza di quanto fatto negli ultimi 5 anni da autentico dominatore delle corse a tappe.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto: profilo twitter Team Sky

Tag

Lascia un commento

Top