Tiro a volo, Olimpiadi Rio 2016: i favoriti del trap maschile, Michael Diamond assenza pesante

Massimo-Fabbrizi-tiro-a-volo-fb-sua.jpg

Assente non per doping o infortunio ma per condotta inappropriata. Michael Diamond, leggenda del tiro a volo, non prenderà parte alla settima rassegna olimpica della sua carriera. Il campione olimpico ad Atlanta 1996 e Sydney 2000 era stato infatti arrestato lo scorso maggio per guida in stato di ebrezza e possesso illecito di armi da fuoco vicino a casa di suo fratello a Port Stephens. Con il processo fissato per il 25 luglio la federazione di tiro australiana ha ritenuto inelegibile il trappista di Sydney. “Col suo comportamento Diamond ha arrecato un danno al nostro sport, abbiamo quindi ritenuto corretto lasciarlo a casa”. 

Vera e propria leggenda del tiro a volo, Diamond sarebbe stato uno dei principali rivali dei nostri Massimo Fabbrizi e Giovanni Pellielo, senza dubbio uno di quelli da evitare in un eventuale dual match. Escluso Diamond, i rivali per i due azzurri rimangono tuttavia parecchi, sopratutto quelli appartenenti al Vecchio Continente.

Come la connazionale Fatima Galvez, anche Alberto Fernandez è stato infatti inserito da Sport Illustrated tra i sei possibili ori spagnoli a Rio 2016. Il pronostico ci sta tutto se consideriamo il successo nella preolimpica di aprile dove si è imposto sin dalle qualificazioni (unico a superare quota 120). Per il madrileno la missione sarà quella di ripetersi nel grande appuntamento come fece Alexey Alipov 12 anni fa ad Atene. Lo stesso veterano russo, il croato Josip Glasnovic e lo slovacco bicampione dl mondo Erik Varga rientrano nella lunga lista degli avversari degli azzurri, ininterrottamente sul podio da Sydney 2000.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top