Pallanuoto, Olimpiadi Rio 2016: le ambizioni del Settebello. Obiettivo medaglia

Settebello-2-Renzo-Brico.jpg

E’ quasi arrivato il momento clou di questo quadriennio per il Settebello, l’obiettivo atteso da Londra 2012: le Olimpiadi di Rio. Dopo qualche stagione di passaggio, con diverse delusioni e poche gioie (l’unica forse il bronzo europeo conquistato a Budapest nel 2014) la squadra guidata da Sandro Campagna va a caccia di una medaglia a Cinque Cerchi che farebbe bene a tutto il movimento.

Le scelte sono state fatte, dopo tanti cambiamenti per trovare i meccanismi giusti, il ct siciliano ha deciso la rosa che volerà in terra carioca per sfidare le migliori nazionali al mondo. L’ossatura è la stessa già presente alle ultime Olimpiadi: ci sono Tempesti, Gitto, Figlioli, Aicardi, Gallo e Cristian Presciutti, tornato in calottina azzurra dopo due stagioni di pausa. Assieme a loro sette debuttanti, con una buona percentuale di under 23, come Di Fulvio, Nicolas Presciutti, Fondelli e Velotto, reduci dai trionfi con le nazionali giovanili e integrati al meglio in questa squadra.

Obiettivo podio, dunque. Le ultime uscite, per quello che contano (erano partite amichevoli), sono state esaltanti: da sottolineare su tutte la vittoria con la Serbia a Civitavecchia. Ovviamente i serbi restano di gran lunga la nazionale da battere in quel di Rio: la lunghissima serie di vittorie consecutive in partite ufficiali sarà difficile da scalfire in Brasile. Andando a vedere il livello generale delle nazionali presenti ai Giochi, il Settebello potrebbe essere classificato come quarta o quinta forza: anche Croazia e la bestia nera Grecia appaiono superiori, mentre Ungheria e Montenegro possono essere considerate alla pari degli azzurri. Si sa che in una competizione simile le partite saranno davvero equilibrate, soprattutto se si sparla degli scontri diretti che vedremo dai quarti di finale in poi: dunque a decidere potrebbero essere gli episodi o le giocate individuali. Un po’ di fortuna e qualche giocatore in forma eccezionale e il sogno medaglia diventerà tutt’altro che irraggiungibile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

Top