Olimpiadi 2024, Matteo Renzi: “Roma è in pole-position, ritirarsi sarebbe errore clamoroso”

Renzi-Libera.jpg

Dopo diverse settimane di silenzio, Matteo Renzi è tornato a parlare della candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024.

Non so se la Raggi dirà no alla candidatura, io credo che sarebbe un errore clamoroso non farle, ma è una valutazione che sta nelle mani degli amministratori di Roma. Noi andiamo avanti come Governo, per me Roma è in pole-position in questo momento, tutti i dati ci dicono che siamo in testa“, ha dichiarato il Premier a Rtl 102.5.

Renzi, poi, ha lanciato un messaggio diretto ai pentastellati: “Chi dice no alle Olimpiadi si prende una grandissima responsabilità di fronte ai cittadini ed al Paese, di no ne hanno detti troppi. I grandi eventi aiutano il Paese, se c’è qualcuno che ruba si manda in galera e si va avanti con le opere“.

Chiara, dunque, la risposta allo scetticismo della sindaca Virginia Raggi, che solo qualche giorno fa aveva definito Roma come ‘L’Olimpiade del mattone‘.

Negli ultimi giorni, tuttavia, sono iniziate le mediazioni tra il Comitato organizzatore ed il Movimento 5 Stelle. Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha aperto a possibili modifiche del dossier, mentre il 3 agosto, nel Congresso del Cio che si svolgerà a Rio (fondamentale per la candidatura), il Comune dovrebbe essere rappresentato dal vice-sindaco Daniele Frongia. Non sarà come avere Virginia Raggi, ma sarà meglio di niente. La sensazione, tuttavia, è che si possa raggiungere un’intesa per portare avanti la candidatura che, secondo quanto sostenuto da Renzi (e non solo…), attualmente avrebbe ottime possibilità di successo nei confronti di Los Angeles, Parigi e Budapest.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top