LIVE – Volley, World League 2016: la semifinale Italia-Serbia 2-3 in DIRETTA. Crollano gli azzurri, si lotterà per il bronzo

Italia-volley-Final-Six-2.jpg

Alle 17.30 l’Italia affronterà la Serbia nella semifinale della World League 2016 di volley maschile. Gli azzurri sono chiamati all’esame slavo, da superare a tutti i costi per tornare a disputare la Finale del prestigioso torneo internazionale dopo 12 anni di assenza.

Alla Tauron Arena di Cracovia (Polonia) l’Italia si presenta dopo la rocambolesca serata di ieri e il clamoroso recupero del Brasile che ci ha permesso di qualificarci. Gli azzurri hanno vinto solo un match (3-1 agli USA) proprio come la Serbia che ha sconfitto la Polonia all’esordio e poi ha perso contro la Francia al tie-break.

Tridente Offensivo o Zaytsev titolare da opposto? Quale sarà la scelta che verrà adottata da Blengini? Questo è il tema della vigilia mentre dall’altra parte della rete mancherà l’infortunato Atanasijevic ma Podrascanin, Lisinac, Luburic, Ivovic e Jovovic sono assolutamente temibili.

OASport ti offre la DIRETTA LIVE della partita Italia-Serbia, semifinale della World League 2016 di volley maschile: cronaca punto a punto per sostenere gli azzurri in tempo reale, minuto per minuto.

CLICCA F5 o FAI REFRESH PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

20.12 Grazie a tutti per averci seguito. A breve cronaca, pagelle e approfondimenti.

20.11 Serbia batte Italia 3-2. La Finale rimane una chimera: non la giochiamo dal 2004, non vinciamo la World League dal 2000. La Serbia torna in Finale dopo quella persa lo scorso anno contro la Francia.

20.11 Vettori sbaglia il servizio. La Serbia vola in Finale, l’Italia cede al tie-break e deve accontentarsi della finalina per il bronzo contro la perdente di Francia vs Brasile.

20.10 Grbic chiama time-out. Cambio di palleggiatore per l’Italia, rientra Giannelli che sarà in diagonale con Vettori.

20.10 Lanza annulla il primo: 11-14.

20.09 L’attacco di Ivovic ci spegne: 10-14. La Serbia ha quattro match point per volare in Finale.

20.08 La Serbia sbaglia il servizio: 10-13. Fuori Piano e Birarelli, dentro Antonov e Buti.

20.08 Zaytsev si è annullato nel finale. Sbaglia ancora il diagonale, entra Vettori ma ormai la Serbia conduce 13-9. Sembra finita.

20.07 Contro questo Luburic c’è poco da fare: 9-12.

20.06 Juantorena ci fa recuperare un punto: 9-11.

20.05 Assurda smanacciata di Zaytsev che sparacchia out il diagonale. La Serbia sale 11-8 e per l’Italia si aprono le porte del baratro. Blengini chiama time-out, ma ora davvero serve un miracolo.

20.03 Scambio infinito, errori da una parte e dall’altra, sciupiamo un paio di occasioni con la Serbia che prende davvero di tutti. Sul finale pasticciamo, tocco di Zaytsev e il muro lo beffa: 8-10.

20.02 Leggero tocco di Lisinac che ci beffa: 8-9. Blengini chiama il suo discrezionale.

20.02 Bravissimi! Situazione ultra complicata, ci difendiamo col cuore, la palla arriva da Osmany che non vuole sentire ragioni: bomba dell’8-8.

20.01 Che disattenzione! Avevamo fatto punto, Ivovic attacca disperato da metà campo, noi non siamo posizionati su una palla semplicissima e ci beffa. Serbia avanti 8-7 al cambio campo.

20.00 Primo tempo di Lisinac: 7-7.

20.00 Invasione di Ivovic, menomale perché Zaytsev aveva attacco out: 7-6 per gli azzurri.

19.59 Luburic apre il nostro muro: 6-6.

19.59 Stankovic ci restituisce il favore sparando in rete il servizio: 6-5.

19.58 Largo il servizio di Zaytsev che come sempre ha cercato l’ace: 5-5.

19.58 Si ripete, Lanza non ci sta e conferma: 5-4. Che bel diagonale di Pippo.

19.58 Viene però ravvisato un tocco a muro sul nastro. Si ripete.

19.57 Sìììì! Non passa la pipe di Kovacevic. Inutili le tante ricostruzioni della Serbia, l’Italia attentissima in campo: 5-4. Grbic chiama però un challenge.

19.56 Erroraccio col primo tempo di Birarelli, buttiamo via il break: 4-4.

19.56 Kovacevic tiene lì i serbi: 4-3.

19.55 Primo tempo di Piano! Perfetto in profondità, usciamo subito dal turno in battuta di Luburic: 4-2.

19.55 Una sassata di Luburic, questa volta Lanza non può farci davvero nulla: 3-2.

19.54 Muroneeeeeeeeee! Lanza mura Luburic: 3-1. Break dell’Italia in avvio!

19.54 Juantorena attacca in fotocopia a Zaytsev, disintegriamo la mano sinistra di Kovacevic: 2-1.

19.54 Il primo tempo di Lisinac impatta: 1-1.

19.53 Firmiamo il primo punto! Grazie Ivan Zaytsev, attacco sulle mani di Kovacevic: 1-0.

19.53 Confermato il sestetto per il tie-break: Sottile-Zaytsev, Juantorena-Lanza, Birarelli-Piano.

19.51 L’Italia ha dominato il quarto set, mai giocato dalla Serbia che dopo l’allungo iniziale degli azzurri ha lasciato andare il parziale. Decisivo l’ingresso di Daniele Sottile in cabina di regia che sta gestendo al meglio i compagni di squadra. Zaytsev il migliore in fase offensiva, buon gioco con i centrali, si è ripreso anche Lanza.

19.50 Italia vs Serbia 2-2 nella semifinale della World League 2016 di volley maschile. Si decide tutto al tie-break.

19.49 L’Italia vince il quarto set per 25-18 con l’errore al servizio di Kovacevic.

19.48 Missilata di Zaytsev che ci porta sul 24-17. Sette set-point per l’Italia.

19.48 In rete il servizio di Piano: 23-17.

19.47 Fuori l’attacco di Kovacevic, l’Italia si porta sul 23-16 e intravede il tie-break.

19.47 Aceeeeee di Piano! 22-16.

19.46 Attacco di Zaytsev, alla seconda la mette giù: 21-16.

19.46 Ace del subentrato Okolic. Attenzione…. 20-16.

19.45 Juantorena a tutto braccio in attacco, poi sbaglia il servizio: 20-15.

19.43 Altro errore. Questa volta Zaytsev, altissimo: 19-14. Blengini chiama time-out, vediamo di non riaprire un set già vinto.

19.43 Largo il primo tempo di Piano: 19-13.

19.42 La Serbia va in crisi sul servizio di Sottile che firma un altro ace. Ha davvero cambiato la partita: infinito: 19-11. Grbic ha lasciato andare il set, la Serbia pensa già al tie-break. Noi dobbiamo solo arrivarci.

19.42 Vincente di Zaytsev con estrema tranquillità, non regaliamo nulla: 18-11.

19.41 Bomba di Ivovic su Lanza: 17-11.

19.41 Ancora Birarelli, primo tempo ottimo. Sottile gioca molto con i centrali: 17-10.

19.40 Primo tempo di Podrascanin: 16-10.

19.39 Birarelliiiiiiiiiiii! Stampatona su Ivovic! Nel momento più importante il capitano risponde. Italia avanti 16-9 al secondo time-out tecnico.

19.38 Pipe di Ivovic, muro out di Birarelli: 15-9.

19.38 Lanza apre il muro della Serbia! Palleggio al limite di Sottile, graziati: 15-8. Involiamoci verso il tie-break! Italia in palla, Serbia in ginocchio in questo set.

19.37 Out di poco il nostro muro: 14-8.

19.35 Sììììììììììììììì! Murone di Zaytsev, prima l’errore in attacco della Serbia! Arriva anche un rosso per la Serbia e ci prendiamo un punto gratuito. Italia avanti 14-7, li abbiamo doppiati!

19.33 Fallaccio di Majstorovic, il libero della Serbia su servizio di Juantorena! L’Italia allunga 11-6. Grbic chiama il discrezionale. Gli azzurri vogliono il tie-break!

19.33 Lanzaaaaaa! Muroneee con Piano! Italia sul 10-6, la Serbia cambia il palleggiatore! Fuori Jovovic

19.32 Ivovic spara in rete il servizio: 9-6.

19.32 Facile Luburic. Italia sull’8-6.

19.30 Rossini entra al posto di Colaci, prende la pipe serba, Juantorena attacca potentissimo e conduce l’Italia sull’8-5. Azzurri avanti al primo time-out tecnico.

19.30 Finalmente torniamo a vedere un primo tempo, entra così in partita Matteo Piano: 7-5.

19.29 Fuori il primo tempo di Lisinac, l’Italia trova il break: 6-4.

19.29 Ancora pipe per Lanza, il colpo sta piacendo a Sottile che prova a rigenerare le bocche da fuoco: 5-4.

19.28 Gira la pipe di Juantorena: 4-3.

19.28 Lanza viene murato da Ivovic in uno contro uno: 3-3.

19.28 Zaytsev appoggia sul muro avversario, pallone sull’asta: 3-2.

19.27 Kovacevic sbatte sul muro lungo di Zaytsev e trova il punto: 2-2.

19.26 Lanza sulle mani del muro dopo una bella difesa di Zaytsev su Luburic: 2-1.

19.25 Juantorena sbaglia il servizio, Zaytsev trova il mani fuori del muro dopo un lungo scambio: 1-1.

19.25 Blengini cambia sestetto per il quarto set: mantiene Sottile in cabina di regia e inserisce Piano al posto di Buti.

19.22 L’Italia ha giocato a strappi, ha recuperato da un impossibile 16-21, ha addirittura messo testa avanti ma sul finale è tornata nuovamente in confusione e ha perso. Gli azzurri sprecano troppo, mancano di continuità, giocano a singhiozzo e in maniera poco fluida. Un calo a metà del parziale, poi ripreso per i capelli evidenzia i nostri limiti. Ancora decisivi gli ingressi di Antonov e Sottile, Juantorena impreciso e in crisi, Lanza è crollato alla distanza, Zaytsev ci ha provato e ci ha tenuto a galla a lungo. Luburic, Ivovic e Kovacevic gli uomini in più.

19.22 Italia vs Serbia 1-2 nella semifinale della World League 2016 di volley maschile.

19.21 Missile di Luburic dai nove metri, palleggiatore in difficoltà, Buti in primo tempo ma attacca out. L’abbiamo buttata via. La Serbia vince il terzo set 25-23.

19.20 Zaytsev murato da Kovacevic. Italia poco cinica, la Serbia si procura il set-ball: 24-23.

19.19 La Serbia pareggia, rientra Zaytsev per Vettori.

19.18 Luburic attacca lungo! L’Italia si porta avanti 23-22. Incredibile.

19.17 Muroneeeeeeeee! Butiiiiiiiiiiiiiii! Sììììììììììììììì! Pareggiamo a quota 22. Siamo rientrati. Che cuore!

19.17 Aceeeeeeee di Juantorena! L’Italia si riporta sul 21-22. Siamo viviiiiiiii!

19.16 Entra Vettori per Zaytsev. 20-22.

19.16 Attacco out di Zaytsev, il challenge non ravvisa un tocco del muro: 19-22.

19.15 Errore di Lisinac! Proviamoci: 19-21.

19.14 Zaytsev! Murone su Kovacevic! L’Italia firma il primo break per provare una rimonta impossibile: 18-21

19.14 Ivovic pesta la linea dei nove metri: 17-21.

19.12 Zaytsev sbaglia una palla difficile, Italia deconcentrata. Nuovo allungo della Serbia che sul 21-16 inizia a vedere il sorpasso.

19.12 Diagonale out di Juantorena, attacca sul nastro e la palla esce. Serbia avanti 20-16, Blengini prova ancora la carta miracolata Sottile che ci aveva salvato nel primo set.

19.11 Primo tempo di Lisinac, ci punisce ancora: 16-19. Buti dovrebbe lavorare meglio in queste situazioni.

19.10 Juantorenaaaaaa! Vincente dopo buona costruzione di gioco con Zaytsev e Giannelli: 16-18.

19.09 Luburic passa alto: 15-18.

19.07 Primo tempo di Lisinac letale, troppo staccato il muro italiano: 14-17.

19.06 Rientra Juantorena ed è muroooooooooooooooooooooooooooooo! Ma che scosse! 14-16 Ora siamo rientrati rapidamente, Grbic chiama time-out.

19.06 Aceeeeeee di Lanza! Ma come si è riscattato Pippo in un amen! Proviamo a riaccenderci: 13-16.

19.06 Lanza trova il tocco del muro avversario, pallone davvero difficile ma ben aggiustato: 12-16.

19.05 Ace. Serbia avanti 16-11 al secondo time-out tecnico. Anche Lanza sta uscendo dalla partita, meccanismo muro difesa in crisi, Juantorena è stato sostituito da Antonov, ci sta provando Zaytsev ma Ivovic, Kovacevic e i primi tempi slavi sono al momento superiori.

19.04 Si riparte come se nulla fosse, super di Ivovic in parallela interna, muro troppo staccato. Annullato così il servizio di Zaytsev: 11-15.

19.03 Il gomito di Stankovic ha toccato la rete. C’è poco da discutere. Inutile che si arrabbi Grbic. Atteggiamenti da cartellino per gli slavi.

19.02 Che occhiooooooooo di Chicco! C’è stata invasione del muro serbo. Kovacevic arrabbiatissimo ma le immagini sono chiare. Punto girato, Serbia avanti 14-11.

19.01 Largo il diagonale di Lanza. Azzurri alla deriva dopo aver giocato due set di qualità: 10-15. Blengini chiama il challenge.

19.01 Gli azzurri non si intendono e difendono male su un attacco telefonato di Kovacevic: 10-14.

19.01 Largo il servizio di Luburic: 10-13.

19.00 Tocco di Kovacevic, Colaci si allunga ma non ci arriva: 9-13. Italia in grande difficoltà, momento peggiore della partita. La Serbia fa quello che vuole.

18.59 Blengini chiama time-out dopo un errore di Lanza: 9-12.

18.58 Lisinac sbaglia il servizio: 9-11. Siamo lì ma serve un’accelerata.

18.58 Luburic pesca le mani del nostro muro: 8-11.

18.58 Antonov subito in partita, gran punto in parallela: 8-10.

18.57 Out il diagonale di Juantorena, in crisi nera. Sta giocando a strappi. La Pantera esce, entra Antonov. Serbia sul 10-7, come nel set precedente.

18.56 Su questi primi tempi violenti e veloci c’è poco da fare. Lisinac firma il 9-7.

18.56 Lungo il servizio di Ivovic: 7-8.

18.55 Ivovic è il migliore in campo al momento! Ancora lui. Serbia avanti 8-6 al primo time-out tecnico.

18.54 Ivovic attacca in diagonale su bella alzata di Kovacevic, l’Italia ha coperto male: 6-7.

18.54 Salvataggio miracoloso di Colaci, Lisinac però ci punisce con un primo tempo: 6-6.

18.52 Stankovic risolve con un primo tempo, l’Italia aveva azzardato in difesa. Poi Dragan sbaglia il servizio. Italia avanti 6-5.

18.52 Ancora lui! Zaytsev attacca sul muro, il pallone si insacca: 5-4.

18.51 Primo tempo di Stankovic, si fa vedere. I centrali serbi oggi non stanno facendo benissimo, per fortuna: 4-4.

18.51 Si è fatto male? Macchè! Zaytsev violentissimo dalla sua mattonella: 4-3. Petto contro petto con Juantorena.

18.50 Tutto bene per fortuna. Ginocchio contro ginocchio con Kovacevic. Un po’ di ghiaccio spray ma lo Zar è in piedi. Blengini ha chiamato challenge per un’invasione serba, ben speso perché così Zaytsev ha avuto modo di riprendersi. Il punto si ripete.

18.48 Noooooooooo! Zaytsev è a terra! E’ dolorante! E’ caduto male da muro, contatto con un avversario.

18.48 Fa tutto Luburic dai nove metri: prima colpisce Juantorena e realizza un ace, poi sparacchia out al servizio: 3-3.

18.47 Luburic tira una bomba su Colaci, la tiene ma i compagni non fanno assistenza: 2-2.

18.47 Azione lunghissima, l’Italia ha la meglio con l’attacco out di Luburic. Ottima copertura degli azzurri, il nostro muro tiene bene: 2-1.

18.46 Difesa miracolosa del trio Colaci, Lanza, Juantorena ma sulla rigiocata non si può fare nulla contro il primo tempo di Lisinac: 1-1.

18.46 Ivovic serve lungo: 1-0.

18.45 Si riparte.

18.41 Le squadre sono negli spogliatoi. Siamo a metà dell’intervallo.

18.39 La partita è estremamente equilibrata, risolta per il momento da degli episodi: nel primo set l’ingresso di Sottile al servizio, nel secondo le bombe dai 9 metri di Luburic. Match punto a punto, anche se la Serbia ha avuto vantaggi più consistenti (emblematici i cinque sul 22-17 del primo set; 3 a metà del secondo set). Bravi gli azzurri a rimanere sempre attaccati all’incontro e a non andare mai in confusione, limite che ci aveva caratterizzato in precedenza.

18.37 Ora una pausa di dieci minuti, come si è soliti fare in Polonia per motivi pubblicitari. Si ripartirà dall’1-1.

18.36 L’Italia ha giocato bene, ha tenuto bene in difesa e ha interpretato bene la partita in attacco con Zaytsev e Juantorena, nonostante qualche imprecisione di troppo di Giannelli in cabina di regia. Abbiamo ricucito un gap di tre punti, l’ace di Giannelli ci ha portato avanti sul 21-19 e lì abbiamo visto vicina la conquista del set. Non abbiamo però fatto i conti col servizio di Luburic che ha picchiato fortissimo, mettendo in crisi la nostra ricezione. La Serbia è così riuscita a giocare agevolmente in attacco e si è imposta.

18.35 Italia vs Serbia 1-1 nella semifinale della World League 2016 di volley maschile.

18.35 Ace di Luburic, la Serbia vince il secondo set per 25-21.

18.34 Il servizio di Luburic ha indirizzato il set. Kovacevic gestisce bene il contrattacco spingendo a muro contro Juantorena: 24-21. Entra Piano per Buti.

18.33 Non c’è fallo, Serbia ora con doppio vantaggio: 23-21.

18.32 Juantorena murato da Kovacevic, la Serbia trova il break ma Blengini chiama il challenge per un’invasione…. Incrociamo le dita.

18.30 Luburic ci punisce trovando un tocco del muro, peccato perché avevamo fatto mezzo punto con Zaytsev. Serbia avanti 22-21, Blengini chiama time-out.

18.30 Fa tutto Luburic! Serve violentissimo, il pallone torna di là, ricostruzione e lui dalla seconda linea attacca per il 21-21.

18.30 Out il servizio di Giannelli: 21-20.

18.29 Aceeeeeeeeeee! Giannelliiiiii! Il colpo di genio dopo un set difficile in cabina di regia. L’ha piazzata con precisione senza potenza: 21-19. Break azzurro, spingiamo.

18.28 Indemoniato! Scatenato! Infallibile! Alzata sporca in bagher di Colaci, Zaytsev non si fa pregare e ci riporta avanti 20-19! Abbiamo avuto bisogno del challenge perché l’arbitro non aveva visto un netto tocco del muro. Grbic chiama time-out.

18.27 Zaytseeeeeeeev! Clonatelooooooooooooo! Murone su Kovacevic, l’Italia recupera il break: 19-19.

18.27 Sta giocando solo Zaytsev in attacco: attacca sul muro avversario, 18-19.

18.26 Luburic trova il nostro muro out: 17-19.

18.25 Zaytseeeev! Da metà campo con un colpo di genio, la aggiusta lui vedendo un mega buco avversario: 17-18.

18.25 Si rivede Lisinac con un primo tempo: 16-18.

18.24 Pipe di Juantorena, si riscatta subito dopo l’erro precedente in palleggio: 16-17.

18.23 Pallaccia per Zaytsev, non può evitare il muro di Ivovic. La Serbia trova il break del 17-15.

18.22 Zaytsev cerca l’ace ma esce di un soffio. Il challenge conferma la decisione dell’arbitro. Serbia avanti 16-15 al secondo time-out tecnico.

18.21 Lanzaaaaaaa! Bellissimo attacco. Molto preciso questa sera il nostro schiacciatore: 15-15. Sembra però un po’ dolorante…

18.20 Due difese impossibili dell’Italia, due gravi errori in palleggio, Luburic la piazza con facilità: 14-15.

18.20 Zaytsev lascia troppa parallela a Ivovic: 14-14.

18.19 Potentissimo Zaytsev sul muro a 2 della Serbia, il pallone si impenna e non c’è più nulla da fare. L’Italia trova il 14-13.

18.19 Lungo il servizio di Juantorena: 13-13.

18.18 Ivovic ha pestato la linea dei tre metri. L’Italia rimette la testa avanti: 13-12. Grbic chiama time-out.

18.17 Cosa aggiusta Zaytsev! Pallone impreciso di Giannelli che sta faticando, lo Zar però si invola, duella a muro e spinge di più. Trova così il 12-12.

18.17 Fischiata un’invasione all’Italia, anche se sembrava l’avessero commessa i serbi.

18.16 Tantissimooo Juantorena! Lavora bene sul muro avversario, lo colpisce in diagonale e le mani dei serbi direzionano il pallone out: 11-11. Ricuciamo il distacco.

18.15 Juantorena picchia la schiena sul seggiolone dell’arbitro. Si ripete il punto.

18.14 L’Italia recupera subito un break! Lungo l’attacco di Kovacevic: 10-11.

18.14 Arriva immediata la risposta di Juantorena, diagonale del 9-11.

18.13 Luburic schiaccia violento nei tre metri, diagonale strettissimo, c’era poco da fare: 8-11.

18.13 Pipe di Lanza, superlativa alzata di Giannelli. Pippo può metterla giù in tranquillità: 8-10.

18.12 Zaytsev spara out il diagonale. Serbia sul 10-7, gli slavi cercano l’allungo. Blengini chiama subito il discrezionale.

18.11 Attacco millimetrico di Ivovic, non riusciamo a beffarlo a muro con Juantorena staccato: 7-9.

18.10 Tutto facile per Zaytsev, smarcato in maniera eccellente. Il nostro opposto schiaccia a terra il 7-8.

18.09 La Serbia esce subito dal servizio di Zaytsev grazie all’attacco di Luburic. Slavi avanti 8-6 al primo time-out tecnico.

18.09 C’è anche Pippo Lanza! Pipe spostata e la mette giù sorprendo gli avversari: 6-7.

18.09 Attenzione che sta entrando in partita Podrascanin: primo tempo del 6-7.

18.08 Fa tutto Kovacevic: prima un ace, poi largo di un soffio al servizio: 5-6.

18.08 Primo muro di Podrascanin, arginato totalmente nel primo set: 4-5.

18.07 Juantorena cerca l’ace, fuori di un soffio: 4-4.

18.07 Butiiiiiiiiiiiiiii! Muroneeeeeeee su Kovacevic! Zaytsev aveva tentato il pallonetto, doppio recupero della Serbia che però non può nulla sulla stampata del nostro centrale: 4-3 per gli azzurri.

18.06 Gran servizio di Luburic, costretti a un recupero clamorosamente sottorete ma il pallone arriva alto per Zaytsev che uccella il muro avversario: 3-3.

18.05 Pipe di Ivovic, il muro scende prima che lui impatti: 2-2.

18.04 Ora Juantorena ha preso le misure! Supera il muro al largo e mette giù un difficile pallone: 2-1.

18.04 In rete il servizio di Birarelli: 1-1.

18.03 Juantorenaaaaaa! Stampatona su Luburic! 1-0

18.02 Italia vs Serbia 1-0 nella semifinale della World League 2016 di volley maschile. Si riparte da qui.

18.01 Sotto 22-17 sembrava tutto finito ma qui Blengini ha osato. Fuori Giannelli, dentro il sorprendente Sottile. Sul suo servizio la Serbia è andata in difficoltà, gli azzurri hanno corretto il tiro a muro, hanno rigiocato meglio e con Zaytsev hanno saputo rientrare. Determinante anche l’ingresso di Antonov che ha piazzato il muro del 24-23. Ottimo servizio, grande atteggiamento degli azzurri che non sono usciti dalla partita ma sono stati pazienti e ci hanno creduto fino in fondo: così ci piacciono.

18.00 Sììììììììììììììììììììì! Zayyyyyyyyyyyyytsev! Schiacciata micidiale e letale, il pallone è giùùùùùùùùùù! L’Italia vince il primo set 25-23!

17.59 Muroooooooooooooooooooo! Antonooooooooooooooooov! 24-23, Italia al primo set-point. Blengini ha pescato i cambi dalla panchina. Andiamo a chiudere!

17.59 Osmany si riscatta subito, attacco sulle mani alti del muro. Bellissima ricezione di Colaci su servizio avversario: 23-23. Esce Lanza, entra Antonov.

17.58 Nooooooooooo! Out il diagonale di Juantorena, era un pallone abbastanza facile su alzata di Sottile: 22-23.

17.57 Aceeeeeeeeeeeee di Sottile! Pazzesco Daniele: 22-22. Break di 5-0 sul servizio del nostro palleggiatore di riserva. Grbic chiama ancora time-out. Italia da cardiopalama.

17.57 Sìììììììì! Erroraccio di Luburic in attacco. L’Italia si è ripresa il set: 21-22.

17.56 In rete il primo tempo di Podrascanin! L’Italia trova il break per rimanere a contatto con la Serbia: 20-22. Grbic chiama il suo primo discrezionale.

17.55 Zaytsev trova il vincente: 19-22. Proviamoci!

17.54 Errore di Lisinac dai nove metri: 18-22.

17.54 Ace di Lisinac. Italia uscita dal campo in un amen appena la Serbia è riuscita a giocare meglio in attacco. Entra Sottile per Giannelli sul 22-17, non avevamo più time-out per fermare il gioco.

17.53 Luburic ci punisce. La Serbia riesce a ricomporsi dopo tanta confusione sottorete, rigioca bene e trova il 21-17 che vale un bel pezzo di sito.

17.52 Juantorena subisce due muri prima di trovare il vincente al termine di una lunga azione dove la Serbia ha dato l’anima in difesa: 17-20.

17.51 Difesa miracolosa di Colaci, costretti a rigiocare in bagher di là, tutto facile per il diagonale di Kovacevic. Serbia avanti 20-16, Italia frastornata. Juantorena non riesce a fare la differenza.

17.49 Muro out di Birarelli, Serbia in allungo sul 19-16. Blengini chiama il suo secondo discrezionale. Serve riordinare le idee.

17.48 Imprecisa alzata di Giannelli, Zaytsev ci arriva e prova ad aggiustarla con un tocco ma viene murato agevolmente. La Serbia trova il break: 18-16.

17.48 Murato il primo tempo di Birarelli. Peccato perché avevamo costretto Jovovic a una pessima alzata: 16-17

17.48 Giannelliiiiiii! Ancora lui. Il tocco di seconda è nel suo repertorio, ancora in mezzo al campo. Letale: 16-16.

17.47 Ivovic da posto 4, ancora sul nostro muro e ancora non riusciamo a rigiocare. Colaci non ci è arrivato. Serbia avanti 16-15 al secondo time-out tecnico. Ci siamo ma bisogna coprire meglio sottorete, stiamo mancando lì mentre in difesa e in attacco stiamo girando bene. Juantorena deve ancora entrare bene in partita.

17.46 Diagonaleeee chirurgico di Zaytsev che si gasa come un pazzo. Lo vogliamo così: 15-15.

17.46 Luburic trova le mani fuori di Lanza a muro: 14-15.

17.45 Lanza violento sulle mani del muro avversario, pallone out: 14-14. Le due squadre mantengono il cambiopalla, fatica ad arrivare il break.

17.45 Kovacevic gioca bene sulle mani del nostro muro. Non riusciamo a fermare il mancino serbo, il migliore in campo per gli slavi: 13-14.

17.44 Attacco in pipe di Lanza difeso clamorosamente da Luburic, poi Jovovic commette fallo in palleggio: 13-13.

17.44 Kovacevic attacca sulle mani a muro di Juantorena e ne ha ragione: 12-13.

17.43 Questa volta lo Zar la mette giù, attacco in lungolinea su alzata dietro di Giannelli: 12-12.

17.42 Zaytsev di potenza dalla seconda linea ma purtroppo attacca lungo. Urla arrabbiatissimo! Che aggressività! 11-12.

17.42 Giannelli-Birarelli, b bellissima e rapida, niente da fare per la Serbia: 11-11.

17.41 Luburic trova il tocco del nostro muro, non riusciamo a rigiocare: 10-11.

17.41 Solita ammirevole invenzione di Giannelli, che tocca di seconda, pallone a terra: 10-10.

17.41 Zaytsev forza giustamente il servizio ma questa volta non va: 9-10.

17.40 Primo tempo di Birarelli, ficcante profondo. L’Italia è lì: 9-9.

17.40 Ivovic la piazza, Zaytsev non arriva bene a muro e lascia un po’ di spazio per il sebo: 8-9.

17.39 Difesa superlativa di Giannelli, il pallone arriva a Lanza che in lungolinea trova il pareggio: 8-8.

17.38 Lungo il servizio di Kovacevic: 7-8.

17.37 Scambio lungo, la Serbia difende benissimo su un diagonale di Zaytsev e su un attacco di Juantorena, ci puniscono in diagonale. Serbia avanti 8-6 al primo time-out tecnico.

17.37 In rete il servizio di Luburic: 6-7.

17.37 Fallo in palleggio di Buti a rete, non poteva inventarsi un miracolo. Avevamo ben difeso la seconda pipe di Ivovic: 5-7.

17.36 Non c’è nulla da fare sulla pipe di Ivovic, bella gestione di Jovovic su bordata di Giannelli al servizio: 5-6.

17.36 Lungo il servizio di Lisinac: 5-5.

17.35 Primo tempo di Lisinac, il pallone si insacca tra rete e muro dell’Italia. Serbia avanti 5-4.

17.34 Juanto picchiaaaaaaa! Mani alti del muro, giùùù il pallone. L’Italia pareggia: 4-4. Grande break su servizio flottante di Birarelli. Giannelli ha affilato le lama per i suoi compagni.

17.34 Muroooooooooooooo! Buti stampa Kovacevic: 3-4.

17.33 Fallo di formazione della Serbia, ci regalano il punto: 2-4.

17.32 Juantorenaaaaa! Finalmente ci sblocchiamo. Bella distribuzione di Giannelli attaccato a rete, la Pantera uccella Luburic. 1-4.

17.31 Diagonale micidiale di Kovacevic. Aiuto: 4-0. Blengini chiama subito time-out.

17.31 Zaytsev attacca potentissimo ma Kovacevic lo stampa violentemente. Gli slavi volano sul 3-0, partenza a razzo.

17.30 Lunghissima azione, Giannelli sembra metterla a terra ma la Serbia si difende e Jovovic da palleggiare la metta a terra nella nostra metà campo: 2-0 per la Serbia. Grandi difesa dell’Italia.

17.30 Ace di Ivovic che trova i piedi di Lanza: 1-0

17.28 Definitivamente bocciato dunque il Tridente Offensivo dopo la figuraccia esibita contro il Brasile. Si gioca col modulo classico che ha surclassato gli USA. Zaytsev pronto a martellare in posto 2, equilibrio dato da Lanza, Juantorena dovrà giocare a grandi livelli come l’altro ieri. Out Vettori, confermato il resto del sestetto ormai stabilizzato.

17.28 Questo il sestetto titolare scelto da Chicco Blengini: Simone Giannelli in cabina di regia, Ivan Zaytsev opposto, Osmany Juantorena e Filippo Lanza di banda, Emanuele Birarelli e Simone Buti al centro, Massimo Colaci il libero.

17.27 Questo il sestetto titolare scelto da Grbic: Jovovic in cabina di regia, Ivovic l’opposto, Luburic e Kovacevic di banda, Lisinac e Podrascanin al centro. Out Nikic.

17.25 Inno di Mameli.

17.24 Inno della Serbia.

17.23 Le squadre entrano in campo.

17.22 La Serbia non ha mai vinto il trofeo ed è la finalista perdente dell’edizione 2015 quando si impose la Francia. Proprio i Campioni d’Europa difenderanno il titolo questa sera contro il Brasile (ore 20.30).

17.21 L’Italia non disputa la Finale della World League dal 2004 quando perse contro il Brasile, proprio come nel 2001. L’ultimo successo risale al 2000. Riusciremo a sfatare il tabù?

17.21 Deserto totale alla Tauron Arena di Cracovia. Il prezzo elevato dei biglietti e l’assenza della Polonia non hanno spinto gli appassionati ad andare al palazzetto.

17.20 L’Italia parteciperà alle Olimpiadi 2016 mentre la Serbia non si è qualificata a Rio.

17.19 L’ultimo incontro in Final Six risale invece alla passata stagione quando a Rio de Janeiro l’Italia vince dopo la “Cacciata” di Zaytsev e compagni, al tramonto dell’era Berruto.

17.18 L’ultimo precedente tra le due formazioni risale a due settimane fa quando la Serbia si impose al tie-break nell’ultima partita della fase eliminatoria, a qualificazione ottenuta per entrambe le formazioni.

17.17 Gli azzurri arrivano a questo appuntamento dopo aver battuto gli USA nel girone eliminatorio, ringraziando il Brasile per non aver biscottato con gli States. La Serbia ha invece battuto la Polonia e perso al tie-break contro la Francia a qualificazione già avvenuta.

17.15 Alle 17.30 inizierà Italia-Serbia, semifinale della World League 2016 di volley maschile.

Lascia un commento

Top