Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Italia: Ferrari, Fasana e Ferlito tornano in gioco. I precedenti e i risultati

Erika-Fasana-Assoluti-2.jpg

L’Italia si presenterà alle Olimpiadi 2016 con il quintetto di ginnastica artistica femminile per la terza volta consecutiva dopo Londra 2012 e Pechino 2008.

Alcune azzurre hanno già assaporato il profumo della rassegna a cinque cerchi e riproveranno quelle emozioni anche a Rio. Conosciamo nel dettaglio

 

VANESSA FERRARI parteciperà alla terza Olimpiade della sua carriera. A Londra 2012 ha sfiorato la medaglia al corpo libero: ha concluso parimerito al terzo posto con la russa Aliya Mustafina (14.900) ma non si mise al collo la medaglia di bronzo a causa della regola che premia la ginnasta con il miglior E Score (9.0 contro 8.7).

La nostra capitana era arrivata all’appuntamento disputando anche la finale all-around, chiusa all’ottavo posto (57.999: 14.600 al volteggio, 14.033 alle parallele, 14.500 alla trave, 14.866 al corpo libero).

Nella Finale a squadre ha condotto l’Italia al settimo posto (14.233, 14.166, 14.800, 13.566) mentre nel turno di qualificazione aveva brillato con un complessivo 57.932, in linea con quello che avrebbe poi fatto nella finale del concorso generale individuale (14.366, 14.233, 14.433, 14.900).

Vanessa Ferrari era presente anche Pechino 2008 anche se in condizioni fisiche non ottimali e con dolore lancinante al tendine d’Achille. In quell’occasione disputò il turno di qualificazione (58.300: 14.825, 14.050, 14.775, 14.650) senza strappare un pass per le Finali di Specialità e salvando la partecipazione all’atto conclusivo del concorso generale grazie al 21esimo posto. L’Italia avrebbe ultimato in decima posizione.

La bresciana risalì la classifica in Finale fino all’undicesimo posto (59.450: 14.700 al volteggio, 15.200 alle parallele, 15.600 alla trave, 13.950 al corpo libero).

 

CARLOTTA FERLITO ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012. Era reduce dall’argento sulla trave agli Europei 2011 e venne impiegata su tutti gli attrezzi nel turno di qualificazione che garantì all’Italia l’accesso alla Finale a squadre. Per lei il ventesimo posto finale (55.500) che le permetterà di partecipare alla Finale all-around: 14.100 al volteggio, 13.075 alle parallele, 14.425 alla trave (17esimo posto parziale), 13.900 al corpo libero.

Durante l’atto conclusivo del team event venne risparmiata sugli staggi ma con il suo 14.366 alla trave, il 14.300 alla tavola e il 14.100 alla tavola diede un contributo decisivo per il settimo posto finale dell’Italia.

Un errore al corpo libero le impedì di andare oltre la 21esima posizione nella finale del concorso generale individuale (55.098: 14.166, 13.433, 14.766 alla trave con quinto punteggio di giornata all’attrezzo, 12.733

 

ERIKA FASANA ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012. Era la più giovane dell’intera spedizione azzurra ai Giochi con i suoi 16 anni. Salì su tutti gli attrezzi durante il turno di qualificazione: 14.000 al volteggio, 13.666 alle parallele asimmetriche, 12.266 alla trave, 14.033 al corpo libero e un complessivo 53.965 che le valse il trentesimo posto.

Erika contribuì così in maniera determinante alla qualificazione dell’Italia alla Finale, raggiunta per la prima volta nella nostra storia. Nell’atto conclusivo venne impegnata al volteggio (13.733), alle parallele (13.600) e al corpo libero (14.233).

 

ELISA MENEGHINI e MARTINA RIZZELLI debutteranno alle Olimpiadi a Rio 2016.

Lascia un commento

Top