Ciclismo su pista, Mondiali junores 2016: Elisa Balsamo trionfa nell’Omnium, Gloria Manzoni d’argento nel Keirin

balsamo-800x600-800x600.jpg

La rassegna mondiale di ciclismo su pista tenutasi sul velodromo di Aigle (Svizzera) è giunta al termine ed è stata densa di soddisfazioni per i colori azzurri parlando sempre al femminile. Dopo i successi di Letizia Parternoster e del team pursuit donne, delle prime due giornate, sono arrivate altre due medaglie dalle ragazze terribili nostrane in quest’ultimo giorno di gare.

Nell’omnium, disciplina che racchiude tutte le discipline della pista, è stata Elisa Balsamo a trionfare confermando quanto già fatto vedere a livello europeo e riscattandosi dal decimo posto nello scratch, specialità che la vide vincere ad Astana nel 2015. La diciottenne cunese si è aggiudicata, dunque, le singole prove nello scratch, giro lanciato e prova a cronometro, tenendo a distanza di sicurezza nella gara a punti la neozeladese Michaela Drummond (argento) e la canadese Maggie Coles-Lyster (bronzo). Con questo successo la giovane azzurra bissa l’oro già vinto nella prova a squadra.

L’altra soddisfazione del day 4 riguarda il keirin dove  Gloria Manzoni si è dovuta inchinare solamente alla ceca Sara Kankovska, già medaglia di bronzo nell’edizione 2015. L’azzurra comunque ha mostrato tutte le sue qualità riuscendo a mettersi dietro rivali qualificate come la cinese Yufang Guo, finita sul terzo gradino del podio.

Con questi risultati l’Italia, a quota 3 ori e 1 argento, ha concluso al secondo posto del medagliere iridato alle spalle della Nuova Zelanda con 4 vittoria e davanti a Russia, Germania e Svizzera con due. Un risultato davvero eccellente per il nostro movimento in vista degli impegni futuri.

RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto: pagina FB Elisa Balsamo

Lascia un commento

Top