Calcio femminile, Olimpiadi Rio 2016: la solida organizzazione della Cina per stupire ai Giochi

12809600_1063636520345878_5951620994820324330_n.jpg

Continuiamo la nostra rassegna delle 12 squadre partecipanti al  Torneo Olimpico di calcio femminile che avrà inizio il 3 agosto all’Olympic Stadium di Rio De Janeiro, con l’incontro tra Svezia e Sudafrica alle ore 13:00 locali (le 18:00 ora italiana). Andiamo dunque ad analizzare la Cina, inserita nel gruppo E insieme alle padrone di casa del Brasile ed alle citate Svezia e Sudafrica. Un raggruppamento non semplice per le cinesi che da subito dovranno sfoderare le loro armi per poter accedere alla fase ad eliminazione diretta.

Quali caratteristiche ha la rappresentativa orientale? La squadra allenata dal francese Bruno Brini ha nell’organizzazione difensiva una sua prerogativa. Solo 3 reti subite nel corso delle qualificazione a Rio 2016 e giunta seconda alle spalle dell’Australia nel girone asiatico annoverante anche le “aussie”, la Cina ha stupito nel confronto diretto con le vice campioni del mondo del Giappone, clamorosamente sconfitte per 2-1. Un successo valso il biglietto per Rio e l’eliminazione per le nipponiche.

# Squadra P. V P S Gol Dif P.ti
1 Australia, Australia Australia 5 4 1 0 17:3 14 13
2 Cina, Cina Cina 5 3 2 0 7:3 4 11
3 Giappone, Giappone Giappone 5 2 1 2 10:7 3 7
4 Corea del Sud, Corea del Sud Corea del Sud 5 1 2 2 6:5 1 5
5 Corea del Nord, Corea del Nord Corea del Nord 5 1 2 2 4:5 -1 5
6 Vietnam, Vietnam Vietnam 5 0 0 5 1:22 -21 0

Compagine che, tra l’altro, già nel corso del Mondiale in Canada dell’anno passato aveva mostrato buone qualità come i quarti di finale conquistati confermano. Servì una grande Carli Lloyd agli Stati Uniti per superare il muro eretto dalla formazione cinese.

Un avvicinamento in ottica Rio che, però, nell’ultimo periodo non è stato così esaltante. La sconfitta nella recente amichevole contro la Francia (3-0) ha messo in evidenza delle inattese amnesie difensive sulle quali Brini dovrà lavorare.

Al momento le giocatrici chiave del gioco, vale a dire Li Dongna, Zhang Rui, Ma Xiaoxu e Wang Lisi, non sono sembrate in grande condizione ed è ovvio che il mister transalpino confida di arrivare al match contro il Brasile, programmato alle ore 16:00 locali a Rio (ore 21:00 italiane), nel miglior modo possibile. Il verdetto inappellabile del campo ci aiuterà, dunque, a comprendere le prospettive della squadra orientale.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB World Cup 2015

Lascia un commento

Top