Basket, Olimpiadi Rio 2016: USA super favoriti. Spagna, Serbia e Francia le principali avversarie

basket-pau-gasol-eurobasket-spagna-fb-pau-gasol.jpg

La medaglia d’oro del torneo olimpico di basket sembra già essere sul collo degli Stati Uniti d’America. Anche a Rio 2016 il copione dovrebbe essere lo stesso vissuto nelle due precedenti Olimpiadi a Pechino e Londra.

Stati Uniti davvero troppo forti e che danno la sensazione di non avere avversari. Sono comunque tante le assenze importanti per Team Usa (Curry e James solo per citare i due casi più esaltanti), ma Coach K puó contare su un roster di livello altissimo. Il quintetto iniziale dovrebbe essere formato da Kyrie Irving, Klay Thompson, Kevin Durant, Draymond Green e DeMarcus Cousins e va ricordato che dalla panchina escono campioni del calibro di Carmelo Anthony o Paul George.

Difficile o praticamente impossibile ipotizzare una clamorosa sconfitta degli Stati Uniti, ma a tentare il miracolo di togliere uno degli ori più certi dell’Olimpiade brasiliana saranno soprattutto tre nazionali europee: Spagna, Serbia e Francia. 

La Spagna è reduce dalla straordinaria cavalcata degli ultimi Europei e ha conquistato la medaglia d’argento sia ai Giochi del 2008 che del 2012. Anche in Brasile la squadra allenata da Sergio Scariolo si candida ad essere la rivale numero uno degli americani, facendo affidamento su un gruppo storico e vincente, guidato ancora una volta dall’enorme classe e talento di Pau Gasol.

Un cammino di qualificazione simile lo hanno avuto Francia e Serbia, reduci entrambe dalla vittoria dei rispettivi Preolimpici. Entrambe hanno un potenziale enorme e sono serie candidate ad un posto sul podio. Decisivo saró lo scontro nel girone iniziale, che dará alla vincitrice un cammino sulla carta più semplice per raggiungere la medaglia.

Parker da una parte e Teodosic dall’altra, ma anche De Colo, Bogdanovic, Diaw, Bjelica, Fournier, Jokic. Si potrebbe fare un elenco infinito dei campioni che presentano entrambe. Nell’ultimo Europeo, peró, hanno deluso, fallendo l’obiettivo con la finale, ma in Brasile sicuramente saranno protagoniste.

Da queste quattro squadre dovrebbero uscire le medagliate, ma l’Eurobasket dello scorso anno ha insegnato che la Lituania è una squadra che puó stupire (argento europeo) e poi l’ultimo Preolimpico di Torino ha ridato fiducia alla Croazia, con Saric e compagni che possono diventare outsider per un posto sul podio

Rio 2016 è l’ultimo canto della storica generazione dell’Argentina, che punta ancora su veterani come Ginobili e Scola, che erano ancora in nazionale già dal 2004 ad Atene. I padroni di casa del Brasile non sembrano avere grandi possibilità, ma l’entusiasmo dei loro tifosi potrebbero trascinarli anche ad un incredibile e clamoroso podio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

foto pagina FB FIP

Lascia un commento

Top