Atletica, Europei 2016: Martina beffa tutti sui 100 metri, Vicaut solo terzo. Primati per gli azzurri

Atletica-Churandy-Martina-IAAF.jpg

Seconda giornata ai Campionati Europei di atletica 2016, ospitati in questo anno olimpico dalla capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam.

Esulta lo Stadio Olimpico della capitale olandese al termine della finale dei 100 metri maschili: il re della velocità europea è infatti Churandy Martina, ragazzo delle ex Antille Olandesi, che dalla corsia esterna beffa tutti con una grande rimonta nella parte finale. In 10″07, il trentunenne ha superato al fotofinish il turco di origine giamaicana Jak Ali Harvey, fotografato con lo stesso tempo del vincitore, mentre il favorito francese Jimmy Vicaut ha chiuso solamente terzo in 10″08. Una delusione per un atleta che quest’anno ha eguagliato nuovamente il record europeo di Francis Obikwelu (9″86), scendendo diverse volte sotto i dieci secondi.

La finale è stata segnata anche dalla squalifica per falsa partenza del britannico Richard Kilty, atleta da medaglia, che per pochi millesimi ha anticipato lo start. Gli azzurri erano invece stati eliminati in semifinale, ma con l’ottima novità del primato personale di Filippo Tortu (10″19) e del personal best eguagliato da Massimiliano Ferrario (10″26). Crono che però non sono bastati in un trittico di semifinali mediamente più veloci rispetto alla finale, dove la tensione ha giocato un grande ruolo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top