Equitazione, Nations Cup 2016: Broderick trascina l’Irlanda a San Gallo

Equitazione-Greg-Patrick-Broderick.jpg

Con sole otto penalità accumulate nelle due manche in programma (al netto degli scarti), l’Irlanda ha conquistato la vittoria alla Nations Cup di San Gallo, in Svizzera. Il protagonista della vittoria della nazionale del Trifoglio è stato Greg Patrick Broderick, già protagonista ieri a livello individuale, che in sella a Mhs Going Global ha realizzato due percorsi netti. La formazione della squadra vincitrice è completata da Denis Lynch su All Star (4 / 4), Bertram Allen su Molly Malone V (10 / 0) e Cian O’Connor su Good Luck (4 / 0): una vittoria che aumenta i rimpianti, visto che gli irlandesi non hanno qualificato la squadra per le Olimpiadi di Rio 2016.

Grande affollamento sul gradino del podio, dove troviamo a pari merito Svezia, Francia, Stati Uniti e Germania, tutte con dodici penalità. Delusione per la Svizzera padrona di casa, solo sesta con venti penalità, davanti alle ventotto del Belgio ed alle trentotto della Repubblica Ceca.

CLASSIFICA NATIONS CUP 2016
1. Francia 165
2. Paesi Bassi 160
3. Gran Bretagna 155
4. Germania 135
5. Irlanda 100
6. Belgio 100
7. Svezia 75
8. Svizzera 55
10. Italia 47.5
10. Rep. Ceca 45

Per quanto riguarda le prove individuali previste oggi a San Gallo, il padrone di casa Martin Fuchs si è aggiudicato la tabella C in sella ad Uzo van het Hobos Z (56″54), precedendo in classifica il belga Pieter Devos su Haloubet Hitchcock (59″15) e l’altro elvetico Fabio Crotta su Casall de Fuyssieux Z (60″57). Luca Maria Moneta si è classificato tredicesimo conHerold N (4 / 64″42).

Nella prova contro il tempo, invece, il tedesco David Will ha conquistato il successo su  Cento du Rouet (65″91), davanti all’irlandese Bertram Allen su High Valley (66″44) ed all’amazzone svizzera Janika Sprunger su Bonne Chance Cw (74″04).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top