Calcio, Europei Francia 2016: Italia-Belgio, gli 11 delle due squadre a confronto

Calcio-Romelu-Lukaku-Facebook-Diables-Rouges.jpg

Italia-Belgio, chi è più forte? Il campo lo dirà domani intorno alle 23, dopo la gara d’esordio degli azzurri a Euro 2016 fissata per le 21 a Lione, ma stando alle ultime notizie riguardanti le formazioni delle due squadre si può già tracciare un confronto tra i due undici scelti da Antonio Conte e Marc Wilmots. E, sulla carta, i Diavoli Rossi sembrano superiori. Anche se il fattore difesa, che sorride agli azzurri, non è un aspetto da sottovalutare.

Portieri: Buffon vs Courtois

Più o meno si equivalgono, entrambi talentuosi, affidabili e vincenti, ma scegliamo capitan Gigi per il fattore esperienza. E poi ha davanti a sé la “sua” difesa di sempre. Italia-Belgio 1-0.

Difesa: Bonucci-Barzagli-Chiellini contro Ciman-Alderweireld-Vermaelen-Vertonghen

Non c’è assolutamente partita. Se la difesa azzurra è universalmente riconosciuta come una delle migliori di Euro 2016, un motivo ci sarà. Lo ha scritto di recente anche la Uefa, elogiando il blocco bianconero che dovrebbe garantire molta più sicurezza a Conte piuttosto che a Wilmots. Italia-Belgio 2-0.

Centrocampo: Parolo-De Rossi-Giaccherini contro Witsel-De Bruyne-Nainggolan

Probabilmente De Bruyne giocherà più avanti rispetto ai due mediani di Zenit e Roma, regalando un’importantissima superiorità numerica all’Italia, ma tenendo in considerazione lo stesso numero di effettivi vincono i Diavoli Rossi per la maggior qualità e abitudine a calcare grandi palcoscenici. Italia-Belgio 2-1.

Esterni: Candreva-Darmian contro Mertens-Hazard

L’ala destra della Lazio sarà la principale fonte di azioni offensive dell’Italia, con il rischio però, in caso di promozione a titolare dell’ex laterale del Torino, di cercare di attaccare i belgi da una sola parte del campo. I due giocatori di Napoli e Chelsea, invece, garantiscono soluzioni quasi infinite. E il punto va a loro. Italia-Belgio 2-2.

Attaccanti: Pellè-Eder contro Lukaku

Un solo dato: Pellè e Eder hanno segnato 14 gol a testa quest’anno, 28 in totale. Lukaku 25, da solo. E’ più giovane, vale di più e naviga indiscutibilmente su altri livelli. Italia-Belgio 2-3.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Facebook Diables Rouges

Lascia un commento

Top