Calcio, Europei Francia 2016: Germania-Ucraina 2-0, le pagelle. Boateng super

CkxtOPTWgAAXhQw1.jpg

Esordio ok per la Germania agli Europei di Francia 2016, nonostante molta sofferenza. I tedeschi si impongono per 1-0 nella seconda partita del Girone C sull’Ucraina con le reti di Shkodran Mustafi e Bastian Schweinsteiger. Ottima partita comunque per i ragazzi di Fomenko. Andiamo a vedere le pagelle della sfida.

GERMANIA

Neuer, voto 6,5: solita certezza. Nel primo tempo viene chiamato in causa due volte, nel giro di una ventina di minuti, e si fa trovare sempre pronto. Sembra essere praticamente imbattibile.

Howedes, voto 6: difensore tuttofare per la Germania. Dopo aver giocato spesso centrale, ma anche a volte terzino sinistro, questa sera viene impiegato a destra, senza demeritare.

Boateng, voto 7: gran gara per il difensore del Bayern Monaco. E’ uno degli uomini decisivi per questa vittoria: miracoloso il suo recupero sulla linea di porta dopo una palla deviata sul cross di Konoplyanka.

Mustafi, voto 6,5: prima rete in nazionale, su perfetto inserimento di testa, per l’ex centrale della Sampdoria. Una marcatura importante, visto che vale i tre punti. Non male anche in fase di copertura, anche se si concede qualche amnesia (per fortuna non decisive).

Hector, voto 6: senza infamia e senza lode la performance del terzino del Colonia.

Khedira, voto 6,5: stagione praticamente perfetta per il centrocampista juventino, nonostante i numerosi infortuni. Non ha sbagliato una partita, e si ripete anche in maglia tedesca. Imposta e si inserisce, manca solo la rete.

Kroos, voto 6,5: domina, assieme a Khedira, nella metà campo. Un po’ di sofferenza nei primi 30′, poi sale in cattedra. Suo anche l’assist per Mustafi.

Müller, voto 5: ci si aspettava molto di più da una delle stelle di questo Europeo. Prestazione insufficiente per la punta del Bayern.

Özil, voto 6: gioca bene, ma stasera è mancato l’ultimo passaggio o la giocata decisiva, che arriva allo scadere, con un cross perfetto per la rete di Schweinsteiger.

Draxler, voto 6: performance simile a quella del trequartista dell’Arsenal. Un paio di dribbling eccellenti, un bel tiro in porta, ma manca la giocata importante. Dal 78′ Schurlle, voto 6,5: ingresso positivo per la punta tedesca che si dà molto da fare a caccia di una maglia da titolare.

Götze, voto 5: da colui che ha deciso la finale dell’ultimo Mondiale ci si aspetta sempre tanto. Le poche partite giocate in campionato si fanno sentire. Dal 90′ Schweinsteiger, voto 7: entra e dopo due minuti segna. Inizio di Europeo da sogno per l’esperto centrocampista teutonico.
UCRAINA

Pyatov, voto 6,5: non può far nulla sulla rete di Mustafi, ma nel secondo tempo si fa vedere con ottime parate sui tiri dalla distanza dei centrocampisti tedeschi.

Shevchuk, voto 6: non male il terzino ucraino, sia in spinta che in copertura.

Rakytsky, voto 6: c’è il merito di bloccare l’attacco tedesco, anche se non ispiratissimo.

Kacheridi, voto 6,5: molto bene dietro, ci prova anche davanti con un colpo di testa a botta sicura che sarebbe valso l’1-1, se non ci fosse stato Neuer…

Fedetskiy, voto 5,5: spinge pochissimo, forse preoccupato dalle offensive di Draxler e Ozil.

Sydorchuk, voto 6: è piaciuto molto in mezzo al campo, soprattutto nei primi 30′ di gioco. Si perde colpevolmente Mustafi sull’azione del gol.

Stepanenko, voto 5,5: parte bene, ma poi quando salgono in cattedra Kroos e Khedira li soffre tantissimo.

Yarmolenko, voto 6: l’uomo con più qualità della squadra ucraina. Fa tantissima paura nel primo tempo, si spegne alla distanza.

Kovalenko, voto 6: un gran prospetto per il calcio ucraino. A 20 anni si destreggia benissimo contro una difesa di valore come quella tedesca. Anche lui cala nel secondo tempo e viene sostituito. Dal 73′ Zinchenko, s.v.

Konoplyanka, voto 6,5: il capitano, uomo con più esperienza, prova a trascinare la propria squadra verso un’impresa impossibile. Sfiora prima la rete del vantaggio, fermato da Neuer, poi quella del pari, bloccato da Boateng.

Zozulya, voto 5,5: si vede poco rispetto ai trequartisti. Dal 66′ Seleznyov, voto 5,5: entra quando cala la propria squadra e non può far nulla.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top