Boxe, WSB 2016: i Cuba Domadores tornano al successo, secondo titolo per i caraibici

Boxe-Roniel-Iglesias.jpg

Alla loro terza finale consecutiva in altrettante partecipazioni alla competizione, i Cuba Domadores sono tornati a vincere il titolo delle World Series of Boxing, come nel 2014, eguagliando i due titoli degli Astana Arlans Kazakhstan. Sul ring di Tashkent, capitale dell’Uzbekistan, i caraibici hanno travolto i British Lionheaerts, alla loro prima finale, per 9-1.

I cubani hanno dominato la serata alternando vittorie ai punti e KO, dimostrando la propria supremazia sugli avversari. Nella prima tranche di incontri, Joahnys Argilagos (49 kg) e Yasnier Toledo (64 kg) si sono imposti per 3-0 rispettivamente su Galal Yafai e Dalton Grant Smith, mentre ha impressionato il peso massimo Erislandy Savón (91 kg), che ha impiegato un solo round per mettere KO Lawrence Okolie. Vittorie prima del termine anche per Robeisy Ramírez (56 kg), in tre riprese su Peter McGrail, e per Arlen López (75 kg), sempre in tre round ai danni di Troy Williamson.

Più equilibrato il primo match della seconda parte della sfida, con il cubano Yosbany Veitia (52 kg) che ha dovuto imporsi ai punti per split decision su Muhammad Ali, solo omonimo del grande fuoriclasse scomparso in queste ore. Nessun problema per il fuoriclasse dei 60, Lázaro Álvarez Estrada, che ha vinto per 3-0 su Luke McCormack, mentre Roniel Iglesias (69 kg) ha inflitto un KO in due riprese ad Ekow Essuman. Successo per 3-0 anche da parte di Julio César La Cruz (81 kg) su Thomas Whittaker-Hart, mentre l’unico punto britannico è arrivato dal supermassimo Frazer Clarke, che alla quarta ripresa ha messo KO Leinier Pero Justiz.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top