Giro d’Italia 2016: Kittel re d’Olanda, vittoria e maglia rosa! Viviani secondo davanti a Nizzolo

Marcel-Kittel-RCS-Sport-PHOTO-CREDIT-ANSA-PERI-DI-MEO-ZENNARO.jpg

Centonovanta chilometri con partenza a Nijmegen e arrivo a Arnhemper, in Olanda, per l’esito più atteso: vittoria per Marcel Kittel nella terza tappa del Giro d’Italia 2016 che gli è valsa, oltre il gradino più alto del podio, anche la conquista della prima posizione in classifica e della maglia rosa.

Pochi chilometri e la fuga giusta ha preso sin da subito margine. All’attacco Johann Van Zyl (Dimension Data), Giacomo Berlato(NIPPO-Vini Fantini), Maarten Tjallingii (Lotto NL-Jumbo) e Julen Amezqueta (Wilier-Southeast), che si è aggiunto successivamente. Per Berlato e Tjallingii si trattava della seconda fuga in due tappe in linea, con l’olandese che è andato a prendersi la maglia azzurra di leader della classifica degli scalatori.

Il gruppo ha sempre mantenuto sotto controllo l’azione dei fuggitivi, complici anche un paio di accelerazioni tra i 70 e gli 80 chilometri dalla conclusione causati dal vento laterale. I ventagli che si sono sviluppati, però, non hanno realmente creato selezione e queste azioni sono morte dopo poche centinaia di metri.

A 30 chilometri dall’arrivo, il gruppo ha interrotto la rincorsa e ha lasciato oltre 2 e mezzo agli attaccanti che hanno aumentato il ritmo mettendo in difficoltà anche le squadre dei velocisti. Solo a 20 dal traguardo Etixx-QuickStep e IAM Cycling, con l’aiuto della Lampre-Merida, hanno cambiato marcia abbattendo il margine degli attaccanti. Tra questi, Van Zyl ha provato ad attaccare a 13 dalla conclusione staccando i compagni di avventura.

Complice un ulteriore rallentamento nel gruppo, il sudafricano per un paio di chilometri sembrava in grado di anticipare il plotone ma quando i treni si sono riorganizzati dopo l’ennesima caduta i big si sono riportati sulle sue ruote a due chilometri alla conclusione.

La Etixx-QuickStep si è messa in testa al gruppo negli ultimi chilometri, pilotando in maniera perfetta Marcel Kittel. Quando il tedesco ha lanciato la volata ha levato di ruota tutti gli avversari, con il povero Elia Viviani (Team Sky) rimbalzato ad una decina di metri pur riuscendo a difendere la seconda posizione dopo un finale complesso senza il supporto della squadra. Sul terzo gradino del podio Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) mentre André Greipel ha chiuso quarto.

Per Kittel decima vittoria stagionale e maglia rosa soffiata a Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) grazie ai 20” di abbuono conquistati con i successi di ieri e oggi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: RCS Sport – PHOTO CREDIT- ANSA – ZENNARO

Lascia un commento

Top