Canoa velocità: anche Manfredi Rizza vola a Rio! Lo sprinter raggiunge Carlo Tacchini

10647233_715253855190810_3865778866475826938_n.jpg

Per l’ufficialità bisognerà attendere domani ma è ormai certa la presenza di Manfredi Rizza alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. L’azzurro, terzo nella finale del K1 200 metri alle spalle dello spagnolo Saul Craviotto e dell’ungherese Bence Horvath, è stato ripescato in virtù del successo dell’iberico, già vincitore nel K2 200. L’atleta della Canottieri Ticino si aggiunge quindi a Carlo Tacchini, qualificatosi questa mattina grazie al secondo posto nel C1 1000 metri.

Il capolavoro di Tacchini

Le altre finali della mattina 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

 

3 thoughts on “Canoa velocità: anche Manfredi Rizza vola a Rio! Lo sprinter raggiunge Carlo Tacchini”

  1. ale sandro scrive:

    Una domanda. Immagino nessuna speranza per Dressino-Ripamonti nel k2-1000 di ottenere qualche pass dalla riallocazione con il settimo posto, vero? Che peccato e in un certo senso che beffa, dopo i mondiali scorsi.
    Certo trovo anche sempre ridicolo limitare i pass per nazione , mi pare ci sia in diversi sport questo sistema, lo notavo anche nel sollevamento pesi.

  2. Andry84 scrive:

    No mi sbagliavo, è fatta, l’ Ungheria ha al momento 9 atleti qualificati nel kayak maschile(k-4 1000, k-2 200 e K-2 1000) mentre il limite è di 8 quindi quasi sicuramente rinuncerà al pass nel k-1 200 facendo gareggiare a Rio uno dei componeni del k-2 200 e quindi Rizza è qualificato indipendentemente dalle modalità di riallocazione.

  3. Andry84 scrive:

    Speriamo sia così, c’ è un passaggio del regolamento che, se ho tradotto bene, dice che qualora ci siano 2 pass da riallocare nel kayak( in questo caso Craviotto e Dombvari) , essi devono essere messi insieme e qualificare un k-2 1000 (Ucraina in questo caso); è anche vero che Dombvari ha ottenuto la qualificazione anche nel k-1 1000 e se questo avesse la precedenza allora l’ ungheria non potrebbe qualificarsi anche nel k-1 200, però sembra che la precedenza a Dombvari venga data come da regolamento nel k-2.Boh, secondo me il CONI è stato troppo frettoloso, spero comunque di sbagliarmi….

Lascia un commento

Top