Boxe femminile, Mondiali 2016: la soddisfazione di Alessia Mesiano ed Emanuele Renzini

Boxe-Alessia-Mesiano-FPI-2.jpg

Reduce dalla conquista del titolo iridato ai Campionati Mondiali di Astana 2016, Alessia Mesiano ha espresso la propria soddisfazione attraverso la pagina Facebook della FPI (Federazione Pugilistica Italiana), così come l’head coach della nazionale femminile Emanuele Renzini.

Emanuele Renzini (head coach): “Mancava da 11 anni un titolo mondiale elite. Dopo una trasferta complicata costellata di eventi avversi come l’infortunio di Diletta Cipollone, la discutibile eliminazione di Marzia Davide negli ottavi e l’uscita di scena di tutte le altre azzurre con verdetti sul filo del rasoio (con split decision), Alessia ci ha regalato una grandissima emozione frutto di una conduzione scrupolosa e impeccabile durante l’intero Campionato, sia fuori sia dentro il ring. I successi non arrivano mai per caso e quello di Alessia parte da lontano; ho davanti agli occhi l’immagine di Alessia infortunata alla mano destra che continuava a lavorare per ore, sola, non potendo fare sparring con le compagne, ma senza mai demoralizzarsi o dare cenni di cedimento. Questa è la dimostrazione che la perseveranza ed il serio lavoro paga

Alessia Mesiano (medaglia d’oro 57 kg): “Prima dell’incontro ero molto emozionata e la tensione for.se mi ha fatto un brutto scherzo nel primo round. Poi ripresa dopo ripresa ho capito che potevo mettere in difficoltà la Lather e che potevo raggiungere un risultato importante. Determinanti sono stati i consigli dei maestri all’angolo che mi hanno guidato la realizzazione di un sogno. Sono stanca ma veramente felice!“.

Sergio Rosa (team leader): “Siamo sul tetto del mondo. Con un altro capolavoro Alessia è riuscita a vincere questa finale, più chiaramente di quanto i giudici abbiano evidenziato. Ringrazio lo Staff azzurro, nel dettaglio il dott. Lucania, il fisioterapista Marcello Giulietti ed i tecnici Renzini, Laura Tosti e Michele Caldarella. Un elogio a tutte le azzurre che sono rimaste unite supportando le compagne in gara sin dal primo giorno“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FPI

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top