Vela, Coppa del mondo Hyeres 2016: tre classi in Medal race, Bissaro-Sicouri al comando

Bissaro-Sicouri-vela-foto-pagina-fb.jpg

Sono tre le barche azzurre che si sono qualificati alla Medal race di domani. A centrare la top ten nella tappa di Coppa del mondo di Hyeres sono stati i soliti Flavia Tartaglini, Giulia Conti-Francesca Clapcich e il Nacra 17 di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri. 

A dar spettacolo nella quarta giornata di regate in Costa Azzurra ci hanno pensato in particolare gli ingegneri volanti, risaliti in prima posizione a pari merito con i britannici Ben Saxton-Nicola Groves, La classifica cortissima dei catamarani vede a -2 dalla vetta gli spagnoli Fernando Echávarri-Tara Pacheco van Rijnsoever e a -6 gli olandesi Mandy Mulder-Coen de Koning.

Negli RS:X la windsurfista romana occupa la quarta posizione della classe RS:X, staccata di 16 punti dalla francese Charline Picon. In prima e seconda posizione la polacca Zofia Noceti-Klepacka e la britannica Bryony Shaw.

Quinta piazza ma podio distante appena cinque punti invece per Giulia Conti e Francesca Clapcich. La classifica dei 49er FX vede in testa a pari merito le brasiliane Martine Soffiatti Grael-Kahena Kunze e le svedesi Lisa Ericson-Hanna Klinga. Terze le olandesi Annemiek Bekkering-Annette Duetz. 

Terminano a ridosso delle prime dieci posizioni invece i Finn di Giorgio Poggi ed Enrico Voltolini, rispettivamente 13° e 14° e i 49er di Ruggerto Tita-Pietro Zucchetti e Stefano Cherin-Andrea Tesei, 15° e 16°. Importanti sopratutto i risultati degli skiff, all’ultima prova prima della decisione dei tecnici federali su chi portare a Rio. Nei Laser radial conclude in 17^ posizione una buona Silvia Zennaro che riscatta il pessimo mondiale precedendo la connazionale Joyce Floridia (21^).

Nelle altre classi da segnalare il 16mi posti di Mattia Camboni nella tavola RS:X e del 470 di Matteo Puppo-Matteo Capurro. 17° i medagliati europei Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti. Non male nemmeno la 15^ piazza del 470 femminile di Roberta Caputo-Alice Sinno e la 16^ di Marta Maggetti negli RS:X. Appena 30° infine il laserista Francesco Marrai. 

Catamarano per equipaggi misti Nacra 17
1.Saxton-Groves (GBR, 73); 2.Bissaro-Sicouri (73); 3.Echavarri-Pacheco (75); 16.Bressani-Banti (163); 17.Ugolini-Giubi¬¬lei (168); 21.Porro-Marimom (199); 28.Trambaiolo-Guardigli (270).

Doppio acrobatico maschile 49er
1.Burling-Tuke (NZL, 44); 2.Phillips-Phillips (AUS, 92); 3.Warrer-Lubeck (DEN, 94); 15.Tita-Zucchetti (173); 16.Cherin-Tesei (176); 24.Dubbini-Dubbini (218); 28.Crivelli Visconti-Togni (231).

Doppio acrobatico femminile 49er FX
1.Ericson-Klinga (SWE, 58); 2.Soffiatti Grael-Kunze (BRA, 58); 3.Bekkewring-Duetz (NED, 67); 5.Conti-Clapcich (72); 19.Raggio-Bergamaschi (161).

Doppio 470 M
1.Fantela-Marenic (CRO, 19); 2.Belcher-Ryan (AUS, 38); 3.Dahlberg-Bergstrom (SWE, 40); 16.Capurro-Puppo (116); 17.Sivitz Kosuta-Farneti (119); 24.Ferrari-Calabrò (144); 34.Savoini-Savoini (200).

Doppio 470 F
1.Lecointre-Defrance (FRA, 34); 2.Mills-Clark (GBR, 35); 3.Oliveira-Barbachan (BRA, 38); 15.Caputo-Sinno (98); 18.Berta-Carraro (107); 30.Paternoster-Caruso (182); 33.Di Salle-Dubbini (204).

Singolo per equipaggi pesanti Finn
1.Jake Lilley (AUS, 28); 2.Anders Pedersen (NOR, 35); 3.Ivan Gaspic (CRO, 36); 13.Giorgio Poggi (62); 14.Enrico Voltolini (67); 26.Simone Ferrarese (139).

Singolo maschile Laser Standard
1.Tom Burton (AUS, 44); 2.Philipp Buhl (GER, 49); 3.Matthew Wearn (AUS, 49); 30.Francesco Marrai (169).

Singolo femminile Laser Radial
1.Josefin Olsson (SWE, 22); 2.Evi Van Acker (BEL, 24); 3.Alison Young (GBR, 43); 11.Silvia Zennaro (85); 21.Joyce Floridia (112).

Tavola a vela RS:X M
1.Piotr Myszka (POL, 52); 2.Pawel Tarnowski (POL, 55); 3.Nick Dempsey (GBR, 61); 16.Mattia Camboni (123); 18.Daniele Benedetti (155).

Tavola a vela RS:X F
1.Zofia Noceti-Klepacka (POL, 35); 2.Bryony Shaw (GBR, 31); 3.Charline Picon (FRA, 44); 4.Flavia Tartaglini (60); 16.Marta Maggetti (144); 22.Laura Linares (179); 28.Veronica Fanciulli (221).

Singolo paralimpico 2.4 mR
1.Matthew Bugg (AUS, 17); 2.Bjornar Erikstad (SWE, 25); 3.Damien Seguin (FRA, 31); 8.Antonio Squizzato (46).

Barca a chiglia paralimpica Sonar
1.Wang Hansen-Solberg-Kristiansen (NOR, 18); 2.Stodel-Robertson-Thomas (GBR, 22); 3.Doerr-Kendel-Freund (USA, 29).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top