Tuffi, World Series 2016: Batki-Verzotto sfiorano il podio nel sincro misto a Windsor

noemi-Batki-tuffi-foto-fin-dpm.jpg

Noia mortale a causa delle sole quattro coppie al via? Macché. Il sincro misto da 10 metri che chiude la seconda giornata della tappa di Windsor (Canada) delle World Series regala grande divertimento nonostante il fuso orario impegnativo. L’Italia (Noemi Batki-Maicol Verzotto) è quarta, con 100.20 dopo gli obbligatori, un triplo e mezzo avanti carpiato non esaltante (64.80), un super triplo e mezzo ritornato raggruppato (78.72) e – purtroppo – una sbavatura dell’altoatesino nell’apertura del doppio e mezzo rovesciato raggruppato conclusivo (63) che vanifica la possibilità di podio spalancatasi a sorpresa in virtù dell’errore finale degli australiani Domonic Bedggood-Melissa Wu, poi terzi a quota 316.14, dieci punti in più rispetto agli azzurri (306.72).

E anche la lotta per l’oro risulta meno scontata di quanto potesse sembrare all’inizio. I cinesi Tai Xiahou-Yani Chang, perfetti per tre rotazioni, sporcano il 407c e vengono scavalcati di dieci punti a un tuffo dalla fine dai canadesi Meaghan Benfeito-Vincent Reindeau, ma tutto cambia ancora all’ultimo con il controsorpasso degli asiatici grazie a un avvitamento da 8.5/9. 337.86 a 333.60 il risultato finale: il pubblico nordamericano non riesce a gioire per la medaglia più pregiata.

Nelle altre gare di sabato, altra prestazione monumentale della 15enne cinese Ren Qian, che domina la piattaforma individuale femminile conquistando un altro punteggio monstre dopo il 454.65 dello scorso febbraio in Coppa del Mondo. La baby asiatica vola a quota 445.25 e stacca nettamente tutte le rivali, con le padrone di casa Roseline Filion e Meaghan Benfeito rispettivamente seconda (378.85) e terza (372.70). Nei 3 metri maschili, invece, media perfetta del 90 per Cao Yuan, che chiude con l’oro al collo a quota 540.15. Argento, non troppo distante, il connazionale campione del mondo He Chao (534.95), bronzo l’ucraino Illya Kvasha, che con un’ottima performance approfitta di un errore del britannico Jack Laugher nel quadruplo e mezzo avanti raggruppato per salire sul podio con 505.35 punti.

Domani la terza tappa delle World Series 2016 vivrà la sua giornata conclusiva, in cui Tania Cagnotto cercherà di entrare tra le migliori sei dell’individuale da 3 metri (semifinale alle 16.30 italiane, eventuale finale alle 22) e in cui la bolzanina sarà poi sicura protagonista nel sincro misto dal trampolino con Maicol Verzotto a mezzanotte. Intanto la Cina rimane imbattuta nella manifestazione: 27 ori su 27 finora.

I RISULTATI COMPLETI DELLA SECONDA GIORNATA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fina/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top