Volley, Coppa Italia 2016. Bergamo ingrana la sesta. La Foppapedretti schiaccia Piacenza

Bergamo-Volley-Roberto-Muliere.jpg

Otto anni dopo l’ultimo trionfo a Sant’Angelo in Lizzola, la Foppapedretti Bergamo di Leo Lo Bianco torna a vincere la coppa Italia. Lo fa nel “tempio” del PalaDeAndrè di Ravenna che ha fatto da palcoscenico alla final four della manifestazione tricolore, battendo 3-0 Piacenza e vendicando la sconfitta subita due anni fa sempre nello stesso contesto a Villorba.

Una difesa efficace e sempre puntuale e una maggiore determinazione, dovuta probabilmente ad un successo non proprio atteso ed esaltante per la rimonta come quello di ieri nella semifinale contro Casalmaggiore, sono la base per il trionfo delle bergamasche che fanno leva sull’esperienza di Lo Bianco e Paggi ma anche sulla freschezza e completezza di Gennari e sulla potenza di Plak e Barun. Dall’altra parte la Nordmeccanica ha retto il confronto per due set, persi entrambi in volata e poi ha alzato bandiera bianca andando in rottura prolungata nel terzo parziale.

Si parte all’insegna dell’equilibrio con le due formazioni che restano vicine fino allo scatto di Bergamo sul 21-17. Piacenza tenta di tornare sotto ma le lombarde si impongono 25-23. Nel secondo set la Nordmeccanica sembra avere un altro piglio. Meijners e Belien provano a distanziare le rivali ma Piacenza ha il demerito di non scrollarsi mai di dosso Bergamo che resta in scia e nel finale opera prima l’aggancio e poi il sorpasso facendo leva sugli attacchi di Plak. Arrivo in volata e ancora unba volta la Foppapedretti ha la meglio 27-25. Il destino della coppa è segnato perché Piacenza va in crisi in avvio del terzo set e lascia via libera alla Foppapedretti che si porta sul 7-2 e tiene a distanza di sicurezza le avversarie fino al 25-17 che apre la grande festa bergamasca.

Nel pomeriggio il Volley 2002 Forlì si era aggiudicato la finale della coppa Italia di serie A2 battendo 3-0 (25-15, 25-21, 25-18) Soverato.

Foto: Roberto Muliere

Lascia un commento

Top