Volley, come procede la RIVOLUZIONE dei punteggi? L’esito dei primi match con 2 tempi e 15 punti

Prins-volley.jpg

In Olanda è ufficialmente iniziata la rivoluzione nel sistema dei punteggi, come vi avevamo preannunciato qualche giorno fa (clicca qui per saperne di più).

Nei playout del massimo campionato maschile (attenzione, a differenza di quanto scritto in precedenza: si lotta per l’ottavo posto finale e non sono in ballo le retrocessioni in cadetteria), su invito della Federazione Internazionale del Volley, si sta adottando un meccanismo che prevede due tempi da due set ciascuno più eventuale parziale di spareggio.

 

Il primo test non ha però potuto mettere alle prove l’intero regolamento: il Prins, dove milita anche il nostro Luigi Ricci, ha nettamente sconfitto l’ARBO Rotterdam per 2-0 (si intende tempi, non set) nel match giocato sabato 19 marzo. Nel primo tempo ha vinto i due set per 15-13 e 15-10; nel secondo tempo si è imposto per 15-13 e 17-15. Dunque non è mai stato necessario il set di spareggio ai 7 punti previsto in caso di parità all’interno del tempo né si è dovuto disputare il set di spareggio finale (ai 15 punti) in caso di conquista di un tempo per parte.

La partita si è conclusa abbastanza rapidamente, considerando anche che c’è stato un solo arrivo ai vantaggi. Ricordiamo che tra un tempo e l’altro si è osservato un intervallo di 15 minuti. Vedremo le potenzialità di questa rivoluzione quando il regolamento verrà testato nella sua interezza.

Potenzialità che potrebbero in parte già essere emerse nel match tra ARBO Rotterdam e Coolen Alterno giocato sabato 26 marzo: vittoria per 2-0 degli ospiti, ma purtroppo non è stato comunicato cosa sia successo all’interno dei due tempi giocati. Una rivoluzione del genere meritava almeno una comunicazione più efficace e repentina. Se ne riparlerà giovedì 31 marzo quando si affronteranno Coolen e Prins.

 

(foto pagina Facebook Prins Volley)

Lascia un commento

Top