Tirreno-Adriatico 2016: la BMC vince la cronosquadre, Oss primo leader

CdHQFftWwAAvFlL1.jpg

Apertura in grande stile per la 51ma edizione della Tirreno-Adriatico. Come di consueto la Corsa dei due Mari scatta con la cronometro a squadre a Lido di Camaiore, di 22 chilometri. A vincere è stata la BMC, con il tempo di 23’55”, che ha battuto di soli due secondi la Etixx Quick Step. Prima maglia azzurra all’italiano Daniel Oss.

Non una prova scontata, ma spesso e volentieri più certa delle corse in linea. Gli statunitensi, campioni del mondo 2014 e 2015 della specialità, erano ovviamente i grandi favoriti e non hanno deluso: 2” di vantaggio al primo intermedio e 2” sul traguardo, alla media di quasi 57 km/h. Parte fortissimo dunque Tejay Van Garderen, uomo di classifica della squadra di Maximilian Sciandri. Tony Martin non è riuscito a trascinare al successo la sua Etixx alla vittoria, ma comunque il secondo posto finale non è da disprezzare. A sorpresa sul terzo gradino del podio c’è la francese FDJ, distante solo 9” dalla vetta: esordio migliore non poteva esserci per Thibaut Pinot, che guadagna praticamente su tutti gli altri scalatori.

Nella battaglia tra gli uomini di classifica, oltre ai già citati Van Garderen e Pinot, Roman Kreuziger (Saxo Tinkoff) dista 11” dalla vetta, Bauke Mollema (Trek Segafredo) 17”, Esteban Chaves (Orica GreenEdge) 25”, Alejandro Valverde (Movistar) 29”. Da sottolineare però la prova dell’Astana del nostro Vincenzo Nibali: la squadra kazaka, ultima a scendere in strada, ha concluso al sesto posto, a soli 15” dai vincitori.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Tirreno Adriatico

Lascia un commento

Top