Tennis, Masters 1000 Miami 2016: amara sconfitta al primo turno per Simone Bolelli

tennis-simone-bolelli-fb-supertennis.jpg

Si interrompe immediatamente l’avventura di Simone Bolelli nel Masters 1000 di Miami. Sul cemento della Florida, il tennista azzurro è stato, infatti, sconfitto dal giovane statunitense Taylor Harry Fritz, numero 81 del mondo, con il punteggio di 6-4 6-2 in 1 ora e 11 minuti di gioco. 

Un incontro negativo quello disputato dal nostro Simone mai capace di mettere in difficoltà il 18enne statunitense, specie nei propri turni al servizio.Lo zero alla voce “palle break” descrive chiaramente tutti i problemi avuti dal bolognese nel portare dalla propria parte l’inerzia del confronto. Nel game d’apertura del primo set, l’azzurro fallisce 3 opportunità in battuta di portarsi avanti 1-0 concedendo subito il game all’avversario. Uno strappo decisivo per la grande efficacia di Fritz nel servizio e, nello stesso tempo, le scarse percentuali di efficienza di Bolelli in risposta. Addirittura il nostro portacolori è costretto a salvare altre 2 chance (break) nel quinto gioco che avrebbero potuto rendere lo score ancor più pesante. Frazione che, pertanto, si chiude 6-4 in 41′.

Nel secondo set, dopo i primi 4 games equilibrati, la fase decisiva è quella centrale nella quale l’americano strappa la battuta per ben due volte a Simone chiudendo praticamente le sorti della sfida. Si contano solo 4 quindici ottenuti sul servizio del giocatore stelle e strisce dall’italiano. Statistica che parla chiaro sull’andamento dell’incontro conclusosi mestamente 6-2.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top