Canoa velocità: Mantova decisiva per stilare la squadra per Duisburg

Rizza-Florio-Canoa-Pier-Colombo.jpg

Il verdetto negativo emesso dal Tas di Losanna sull’ammissione alle Olimpiadi di Rio 201del K2 1000 metri formato da Giulio Dressino e Nicola Ripamonti, potrebbe produrre dei mutamenti tra gli equipaggi che si giocheranno l’ultima occasione a cinque cerchi a Duisburg.

“Dopo la selezione si deciderà chi farà il K1 e chi il K2 – spiega Stefano Loddo, tecnico collaboratore dei velocisti azzurri – nella ottimistica eventualità che entrambe le barche (K2 1000 e K2 200) si piazzino in una posizione utile ad essere ripescate, la precedenza andrebbe infatti al K2 1000 metri. Manfredi e Matteo hanno vinto tutti i test interni nella distanza ma la possibilità di essere eliminati prima della partenza potrebbe rimescolare le carte in tavola”. 

C’è quindi la possibilità di puntare sulla distanza singola, qualora uno tra Manfredi Rizza e Matteo Florio risultasse nettamente più forte nei test di Mantova. Nella contesa non bisogna dimenticare naturalmente Edoardo Chierini, a un passo dal pass olimpico ai Mondiali di Milano.

I convocati per il raduno di Mantova (2-8 aprile):

KAYAK MASCHILE 200 metri
C.SESTESE C.K.: Mauro CRENNA
C.S.AERONAUTICA MILITARE: Matteo FLORIO
S.C.LECCO: Alessandro GNECCHI
S.C.TICINO: Michele BERTOLINI (dal 3/4), Riccardo CECCHINI, Edoardo CHIERINI,
Manfredi RIZZA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

francesco.drago@oasport.it

 

Lascia un commento

Top