Sci alpino, Coppa del Mondo 2015/2016: Jansrud guida la prova in Corea, Fill terzo

sci-alpino-peter-fill-santa-caterina-trovati-pentaphoto-fb-fisi.jpg

È il norvegese Kjetil Jansrud il più veloce nella prova di discesa libera al primo approccio sulla pista sudcoreana di Jeongseon, quella che ospiterà i Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang 2018. Il trentenne di Stavanger ha subito fatto capire la sua intenzione di riprendersi dagli errori di Garmisch-Partenkirchen, per sostituire l’infortunato connazionale Aksel Lund Svindal nel ruolo di dominatore delle discipline veloci. In 1’42″65, Jansrud ha preceduto di 13/100 l’austriaco Romed Baumann e di 35/100 l’azzurro Peter Fill, vincitore sulla mitica Streif di Kiztbühel nella rocambolesca gara di due settimane fa.

Alle spalle di Fill troviamo un terzetto di statunitensi: in quarta posizione, appaiati a 71/100 da Jansrud, ci sono infatti Andrew Weibrecht – finalmente competitivo ad alti livelli in Coppa del Mondo, dopo le due medaglie olimpiche –  Travis Ganong, mentre sesto è il veterano Steven Nyman (+0″78). Segue il francese Maxence Muzaton (+0″85), sempre positivo in prova, mentre il vincitore di Garmisch, il giovane norvegese Aleksander Åmodt Kilde, è ottavo a 96/100 dal connazionale che guida la graduatoria. Nella top ten anche il tedesco Andreas Sander, ad un secondo netto di distacco, e, decimi ex-aequo a 1″13 dal primato, l’austriaco Vincent Kriechmayr con il canadese Erik Guay.

Al di là di Fill, non sono invece andati benissimo gli italiani: Dominik Paris è 18mo a 1″41, Matteo Marsaglia è 24mo a 1″84, Mattia Casse è 30mo a 2″15. Addirittura fuori dai trenta Christof Innerhofer (32mo a 2″26) e Werner Heel (41mo a 2″82), come i giovani Emanuele Buzzi (49m a 3″68) e Luca De Aliprandini (55mo a 6″17), con quest’ultimo che ha fatto pratica in vista del supergigante.

In ottica Coppa di specialità, infine, non hanno avuto riscontri positivi né il francese Adrien Théaux (21mo a 1″65), né l’austriaco Hannes Reichelt (28mo a 1″97), due dei rivali più temibili per Peter Fill e Kjetil Jansrud nella corsa alla conquista alla sfera di cristallo di discesa libera. La seconda prova, prevista per domani, darà però indicazioni più concrete dopo una prima giornata di riconoscimento su una pista ignota a tutti i protagonisti della Coppa del Mondo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Caterina Trovati – Pentaphoto

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top