Olimpiadi giovanili Lillehammer 2016: quante medaglie per l’Italia? Obiettivo: superare Innsbruck 2012

Lillehammer-2016-medaglia.jpg

Nel 2012, la città austriaca di Innsbruck ospitò la prima edizione in assoluto dei Giochi Olimpici giovanili in versione invernale. Allora, la squadra azzurra collezionò cinque medaglie: due ori nello slittino (Florian Gruber / Simon Kainzwaldner) e nel bob (Patrick Baumgartner / Alessandro Grande), due argenti con la squadra di curling (Amos Mosaner, Denise Pimpini Alessandro Zoppi, Arianna Losano) e lo sciatore Hannes Zingerle nello slalmo gigante, un bronzo con Nicole Martinelli nello short track (500 metri).

Quest’anno il testimone dei Giochi giovanili passa alla norvegese Lillehammer, con un’ambiziosa Italia che si presenterà con trentasette atleti al via (clicca qui per saperne di più) e l’obiettivo di fare meglio rispetto alla passata edizione. Come quattro anni fa, una medaglia pesante potrebbe arrivare dallo slittino, con il portabandiera Felix Schwarz e Lukas Gufler che sono attualmente i dominatori del doppio nella loro categoria d’età. Nello sci alpino, invece, il più vincente dei quattro partecipanti è Pietro Canzio, che sulla carta è dunque anche quello con maggiori possibilità di podio.

Al contrario di quattro anni fa, l’Italia non sarà presente nel bob, mentre nello short track parteciperà la sola Gloria Ioriatti. Il curling, che ad Innsbruck fu argento, presenterà la sua squadra mista (come vuole il regolamento, con due ragazzi e due ragazze) e proverà a giocarsi le sue carte, anche se restano favorite le nazionali nordiche. Una novità potrebbe arrivare dal salto con gli sci, con Lara Malsiner, già vincitrice di una gara e più volte sul podio in Alpen Cup.

Nello slopestyle del freestyle, Sophia Insam vanta già una buona esperienza in Coppa Europa, dove ha anche centrato un quarto posto, mentre qualche sorpresa potrebbe arrivare dal biathlon, sport che sta dando grandi soddisfazioni all’Italia a livello senior e che resta sempre altamente imprevedibile. La squadra azzurra punterà sui suoi campioncini nel pattinaggio di figura (Adrien Bannister, Lucrezia Gennaro e le coppie Irma Angela Caldara / Edoardo Caputo Francesca Righi / Pietro Papetti), mentre nell’hockey ghiaccio, dove sono previste squadre di nazionalità mista, Anita Muraro proverà a giocarsi le sue carte.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top