Mondiali ciclismo su pista 2016: i convocati dell’Italia. Viviani guida la spedizione azzurra

viviani.jpg

I commissari tecnici delle nazionali italiane di ciclismo su pista, Salvoldi e Villa, hanno diramato la lista dei convocati per i Mondiali che scatteranno a Londra da mercoledì 2 a domenica 6 marzo. Punta di diamante Elia Viviani, obiettivo cercare punti per la qualificazione olimpica.

NAZIONALE DONNE – (CT Dino Salvoldi)

Beatrice Bartelloni (Aromitalia-Vaiano-Fondriest) – Inseguimento a squadre

Elena Cecchini (G.S. Fiamme Azzurre) – Corsa a punti

Maria Giulia Confalonieri (Fiamme Oro) – Inseguimento a squadre; Corsa a punti, Scratch

Annalisa Cucinotta (Forestale Cicli Olympia Vittoria) – Scratch

Simona Frapporti (Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre; Omnium

Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre) – Inseguimento a squadre

Francesca Pattaro (Bepink) – Inseguimento a squadre e individuale

Silvia Valsecchi (Bepink) – inseguimento a squadre

NAZIONALE UOMINI (CT Marco Villa)

Liam Bertazzo (Southeast – Venezuela) – Corsa a punti; Inseguimento a squadre; Madison

Francesco Ceci (G.S. Fiamme Azzurre) – Keirin

Simone Consonni (Team Colpack) – Ins. a squadre; Corsa a punti; Scratch; Madison; riserva per Omnium;

Filippo Ganna (Team Colpack) – Inseguimento individuale e a squadre

Francesco Lamon (Team Colpack) – Inseguimento a squadre

Michele Scartezzini (Norda – Mg.K Vis) – Inseguimento a squadre

Elia Viviani (Team Sky) – Omnium; scratch, inseguimento a squadre.

Siamo consapevoli del nostro valore assoluto nell’inseguimento a squadre. Ed anche se la qualifica per Rio2016 già esiste siamo anche consapevoli dei nostri limiti e di come le altre nazioni di spicco si approcceranno alla rassegna iridata per conquistare il podio. Mentre, nelle gare di gruppo, in generale, il movimento non è ancora al vertice ma vogliamo migliorarci. Così anche per l’omnium, in cui ci giocheremo il tutto per tutto per poter raggiungere la qualificazione olimpica”. Le parole di Salvoldi sul sito della Federciclismo.

“Il nostro obiettivo è la qualificazione olimpica nel keirin. Abbiamo un buon vantaggio nel ranking ma non dobbiamo rilassarci a Londra. Mentre nell’omnuim, visto che non c’è lo stress della qualificazione per Rio già raggiunta, Viviani lo correrà come prova olimpica. Abbiamo infatti programmato il suo avvicinamento a Rio intervallando attività su strada a quella su pista. Valuteremo poi dopo i mondiali se questa programmazione è ad hoc e saremo, nel caso in tempo per correggere qualche sbavatura ed affrontare così l’ultimo l’avvicinamento a Rio2016. Nello scratch iridato mi piacerebbe inserire Consonni ma, sempre con Viviani, stiamo valutando che questo tipo di gara a gruppo può essere un test per affrontare poi l’omnium e le discipline di gruppo che ne fanno parte”. La replica di Villa per gli uomini.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Fabio Pizzuto

Lascia un commento

Top