Basket, Final Eight Coppa Italia 2016: Milano demolisce Venezia e va in semifinale

basket-lafayette-simon-olimpia-milano-fb-olimpia-milano.jpg

La quarta ed ultima semifinalista delle Final Eight di Coppa Italia è l’Emporio Armani Milano. Tutto facile per l’Olimpia, che demolisce l’Umana Venezia 82-53 al termine del quarto di finale meno equilibrato e che ha confermato come l’EA7 sia la squadra favorita per la vittoria finale. Adesso comunque per l’Olimpia ci sarà una sfida difficilissima nel derby lombardo contro Cremona. Un match tra due formazioni in ottima forma e che attualmente occupano la prima posizione in classifica.

Ottima prova di squadra per Milano che porta cinque giocatori in doppia cifra: Rakim Sanders è il top scorer con 16 punti, ma ci sono anche i 13 di Simon e i 12 di McLean e Macvan. L’Olimpia ha demolito Venezia con la sua fisicità, con la Reyer che non è riuscita a contrastare soprattutto i lunghi milanesi. Venezia ha in Josh Owens il migliore con 12 punti.

Milano fa subito la voce grossa sotto canestro, ma Venezia resta incollata con le triple di Green. Il primo allungo milanese porta la firma di McLean (13-6), ma ancora l’Umana riesce ad accorciare sul -3 con la tripla di Bramos. Nei secondi finali del quarto bomba di Sanders e rubata di Cerella per il +8 (18-10) alla prima sirena. Anche nel secondo quarto è McLean l’uomo in più dell’Olimpia, che tocca il +11 (24-13), ma otto punti di Jarrius Jackson rimettono in partita Venezia, che all’intervallo è sotto 38-31.

Al rientro dagli spogliatoi Owens porta subito sul -3 Venezia, ma da quel momento Milano si accende e non si volta più indietro. Prima cinque punti consecutivi di Cinciarini, poi Simon e alla fine conclude Lafayette. Prima dell’ultima sirena il tabellone segna 66-44 e la partita è praticamente finita. Nell’ultimo quarto è pura accademia per Milano, che tocca anche il +30. Una serata quella dell’Olimpia, però, rovinata dall’infortunio al ginocchio di Bruno Cerella. La prima diagnosi è quella di una distorsione, ma la sensazione è che possa essere qualcosa di ancora più grave per l’italo-argentino. Una macchia in una serata perfetta per Milano.

Questo il tabellino della partita:

EMPORIO ARMANI MILANO – UMANA REYER VENEZIA 82-53 (18-10; 20-21; 28-13; 19-13)

Milano: McLean 12, Lafayette 10, Gentile, Amato, Cerella 2, Macvan 12, Magro, Cinciarini 8, Sanders 16, Jenkins 7, Simon 13, Batista 8

Venezia: Goss 5, Bramos 1, Tonut 4, Jackson 8, Green 10, Ruzzier 1, Owens 12, Ress, Simioni, Ortner 10, Viggiano 5, Savovic 3

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB dell’Olimpia Milano

Lascia un commento

Top