Tiro con l’arco, Coppa del Mondo Indoor: terminate le qualificazioni a Nimes. Tutti i risultati

Fitarco_Mandia_Arco_Massimiliano.jpg

Sono terminate poco fa le qualificazioni della prova di Nimes (Francia) della Coppa del Mondo di tiro con l’arco indoor. Finito tutti i turni, il programma riprenderà a brevissimo con le gare a eliminazione diretta. Oggi si arriverà fino alle semifinali, domani saranno in palio le medaglie. Di seguito tutti i risultati.

RICURVO MASCHILE – Comanda lo statunitense Brady Ellison, con 595/600, sul francese Jean Charles Valladont (593) e il coreano Gye Dong Hyun (592). Pimpanti gli azzurri: Massimiliano Mandia e Luca Melotto sono quarti a parimerito (590), Matteo Fissore ottavo (585).

RICURVO FEMMINILELa coreana Park Sehui ha ottenuto ieri il nuovo record del mondo con 594/600, aprendo subito con il botto la competizione. Alle sue spalle, al momento, c’è l’ottima azzurra Claudia Mandia (592). Il monopolio Corea del Sud-Italia continua con Hansol Kang quarta (587), Elena Tonetta quinta (582) e Guendalina Sartori sesta (581). Terza la francese Berengere Schuh (587).

COMPOUND MASCHILE – Precisione quasi perfetta per lo statunitense Jesse Broadwater, che con 599/600 ha sfiorato il record del mondo che appartiene da gennaio 2015 al fuoriclasse olandese Mike Schloesser. Segue il connazionale Braden Gellenthien (589) e completa il podio virtuale il francese Pierre-Julien Deloche (597). Il primo degli italiani è Alberto Simonelli, immischiato in un gruppo di cinque atleti al quarto posto a quota 593.

COMPOUND FEMMINILE – Slovenia e Danimarca in testa, per ora, grazie a Toja Cerne e Sarah Holst Sonnichsen, che hanno totalizzato 589/600. Terza un’altra scandinava, Tanja Jensen (588), insieme alla messicana Linda Ochoa-Anderson. Irene Franchini (583/600) è settima.

I RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fitarco

Lascia un commento

Top